Chiude il quotidiano ‘l’Unità’

Chiude il quotidiano ‘l’Unità’
di Ernesto Scelza
Ernesto Scelza
Ernesto Scelza

Non è un buon giorno, quello di oggi.
Non è un buon giorno quello in cui un giornale, un quotidiano viene posto in liquidazione. Non è un buon giorno perché la democrazia si alimenta di dibattito, di posizioni diverse, di confronto di idee. Si nutre di informazione. E non è un buon giorno quando la chiusura riguarda un giornale come ‘l’Unità’: un pezzo della storia della sinistra e della democrazia in Italia. Fu fondato in pieno fascismo, nel ’24, da Antonio Gramsci. Riprendendo il nome di una testata di Gaetano Salvemini, punto di riferimento della lotta alla corruzione dei governi liberali prefascisti e organo di elaborazione del grande pensiero meridionale: da Giustino Fortunato a Antonio De Viti De Marco a Benedetto Croce. L’’Unità’ di Salvemini chiude dopo aver rinunciato ad appoggiare il progetto di ‘autogoverno dei produttori’ che si era espresso nell’esperienza dei ‘Consigli operai’, guidati dal gruppo de l’’Ordine nuovo’ di Gramsci. Ma sarà Gramsci stesso a volere recuperare quella testata come segno di rispetto per l’impegno civile dell’avversario: altri tempi. E altre tempre di politici-intellettuali. Da noi, oggi, Beppe Grillo esulta alla notizia della messa in liquidazione de ‘l’Unità’. Per lui devono chiudere tutti i giornali che hanno ricevuto contributi per l’editoria. E se i giornalisti vanno a casa, se ne facciano una ragione. Nello stesso giorno in cui viene annunciata la formazione di un gruppo unico nel Parlamento europeo tra 5stelle e destra dell’Ukip di Nigel Farage, Grillo non solo si dice soddisfatto per la chiusura de ‘l’Unità’, ma attacca ‘Il Fatto quotidiano’, da sempre considerato ‘vicino’ al M5s, reo di aver espresso critiche proprio all’alleanza dei 5stelle con Farage. E definisce questa ‘convergenza’ con la destra populista europea il frutto della ‘democrazia diretta’ praticata dal Movimento. No, davvero un brutto giorno per la democrazia, quello di oggi.

I Confronti/Le Cronache del Salernitano

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *