Mer. Lug 17th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

“Abbastanza sbronzo da dire ti amo?” alla sala ex Salid di Salerno

3 min read
Giovedì 1 novembre 2012 alle ore 21.00 (in replica fino a domenica 4), il debutto campano di Carlo Cecchi, attore di spicco nel teatro innovativo italiano, che porterà in scena due atti unici molto differenti tra loro, ma che affrontano entrambi attualità
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
Sarà la sala ex Salid di Salerno ad ospitare, giovedì 1 novembre 2012 alle ore 21.00 (in replica fino a domenica 4), il debutto campano di Carlo Cecchi, attore di spicco nel teatro innovativo italiano, che porterà in scena due atti unici molto differenti tra loro, ma che affrontano entrambi attualità: Abbastanza sbronzo da dire ti amo? e Prodotto, firmati, rispettivamente, da Caryl Churchill e Mark Ravenhill.
L’allestimento, sempre nell’ambito delle attività della Fondazione Salerno Contemporanea, sarà in scena al Teatro Nuovo di Napoli da martedì 6 a domenica 11 novembre 2012.
Prodotto dal Teatro Stabile delle Marche, il dittico si avvale delle traduzioni di Giorgio Amitrano. In scena con Carlo Cecchi, che firma anche la regia, Tommaso Ragno, per il testo della Churchill e Barbara Ronchi, nel testo di Ravenhill.
In Abbastanza sbronzo da dire ti amo? Cecchi interpreta Guy un uomo che ha abbandonato moglie e figli per l’aggressivo ed esuberante Sam (Tommaso Ragno). Fuori metafora, i due omosessuali Guy e Sam sono “the country” (gli Stati Uniti) e “the man” (i paesi europei) e ciò che viene rappresentato è il rapporto storico-politico fra gli Stati Uniti e i suoi alleati.
I due comunicano attraverso dialoghi frammentati, ellittici, pieni di battute che spesso si sospendono nel vuoto, ma passano in rassegna tutta la politica imperiale e imperialistica degli Stati Uniti nel mondo. Sam è irruento, dominatore e il fuoco della sua passione sviluppa e incendia ambizioni imperialiste. Guy è più remissivo, si lascia incantare dai racconti di Sam, dalle sue prodezze geopolitiche, dai suoi viaggi da conquistatore, ma a poco a poco intraprende timidi atti di ribellione nei confronti dell’amato.
Spietata osservatrice della realtà contemporanea, femminista e politicizzata, la Churchill, classe 1938, non regalerà un lieto fine alla storia d’amore tra Sam e Guy. Tra i tanti misfatti americani elencati dalla drammaturga, attraverso Sam, ci sono anche la guerra in Salvador, il gas nervino sul Laos e l’errore dell’Iraq.
Di differente essenza è Prodotto, in cui Cecchi interpreta un regista cinematografico che cerca di coinvolgere una star hollywoodiana (Barbara Ronchi) a partecipare a un film di sicuro successo. Sul palco una scrivania, due sedie e un frigorifero: il regista racconta la sceneggiatura alla silenziosa attrice, infarcendola con dettagli pulp, scene di sesso e colpi di scena.
Sullo sfondo della trama la tragedia dell’11 settembre: Amy, donna occidentale in carriera e alla quale in quella mattina le torri hanno inghiottito il fidanzato, s’innamora di Mohammed. Attraverso crisi strazianti, dove ritornano quasi tutti i luoghi comuni dell’immaginario metafisico-consumistico-occidentale, l’incontro finisce inevitabilmente in tragedia. Il film, raccontato dal regista-Cecchi e, dunque, tutto il testo di Prodotto, vogliono essere una chiara parodia, spietata e cinica, del nulla che aleggia spesso in certa cinematografia contemporanea, dove fictions d’amore di quart’ordine si fanno passare per film colti e impegnati.

Abbastanza sbronzo da dire ti amo? e Prodotto, di Caryl Churchill e Mark Ravenhill
Salerno, Sala ex Salid – dall’1 al 4 novembre 2012; ore 21.00 (feriali), ore 18.00 (domenica)
Info e prenotazioni al numero 800188958 email botteghino@fondazionesalernocontemporanea.it
Napoli, Teatro Nuovo – dal 6 all’11 novembre 2012; ore 21.00 (feriali), ore 18.30 (domenica)
Info e prenotazioni al numero 0814976267 email botteghino@teatronuovonapoli.it

Da giovedì 1 a domenica 4 novembre 2012
Salerno, Sala ex Salid
Da martedì 6 a domenica 11 novembre 2012
Napoli, Teatro Nuovo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *