Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Agguato di camorra e tragico furto nel Napoletano

Agguato di camorra e tragico furto nel Napoletano

Agguato di camorra e tragico furto nel Napoletano

Ore di terrore stanotte a Giugliano in Campania, in provincia di Napoli, dove quattro malviventi, di cui uno armato, hanno tentato una rapina in una villa di proprietà di un pensionato di 70 anni. E’ accaduto intorno alle 4,30. Nella villa, oltre al pensionato, c’erano anche la moglie, la figlia e il genero: quest’ultimo ha riportato ferite alla testa dopo essere stato colpito con il calcio della pistola. I malviventi, con i passamontagna in testa e un forte accento slavo, servendosi di una smerigliatrice hanno divelto una finestra in ferro e sono entrati nell’abitazione. Il pensionato e il genero, che dormivano al piano superiore della villa, svegliati dai rumori e dall’allarme, sono scesi trovandosi davanti i rapinatori. Dopo avere messo a soqquadro l’abitazione hanno anche tentato di andare al primo piano, dove c’erano le due donne, ma una porta chiusa li ha fermati. A questo punto hanno deciso di fuggire a bordo di un’auto senza prelevare nulla. Il genero del pensionato è stato trasportato e medicato dai medici dell’ospedale di Giugliano: ne avrà per dieci giorni.
Sempre a Napoli, ma questa mattina, in particolare a Casoria, un uomo di 57 anni, incensurato, è stato ferito con un colpo di pistola alla gamba. La vittima ha raccontato alla polizia che sta svolgendo le indagini che è stato raggiunto dal proiettile mentre transitava in via Principe di Piemonte. A sparare un uomo che si trovava in auto. Le condizioni del 57enne non sono gravi, ma si sta tentando di risalire al movente e all’autore del ferimento.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1291

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto