Agro.org presenta la ricerca su “Immigrati di seconda generazione”

Agro.org presenta la ricerca su “Immigrati di seconda generazione”
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
invito rapporto di ricercaSarà presentata il prossimo mercoledì 13 novembre 2013 alle ore 18.30 presso la sede dell’Associazione Papa Charlie, in via Filettine, 58 a Pagani il rapporto di ricerca “Gli Immigrati di seconda generazione: profilo socio- biografico, comportamenti, opinioni.”
L’indagine operativa è stata sviluppata e curata dalla Dott.ssa Lucia Coppola, ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze politiche, sociali e della comunicazione dell’Università di Salerno, coadiuvata da uno staff di esperte e volontari. Raccolti 102 questionari nelle scuole secondarie di primo grado di: Angri, Castel S. Giorgio, Corbara, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Pagani, Roccapiemonte, S. Marzano sul Sarno, S. Egidio del Monte Albino, S. Valentino Torio, Sarno, Scafati.
Il lavoro realizza una prima fotografia della presenza migratoria dei bambini presenti sul territorio dell’Agro- Nocerino Sarnese; illustrando non solo i dati demografici degli alunni, come il paese di provenienza dei genitori; ma anche la materia preferita, la difficoltà di fare i compiti e le attività del tempo libero. A questi si aggiungono le idee, i desideri e le aspettative future di bambini abitanti del nostro territorio. Presenterà il lavoro Franco Casillo Presidente Associazione Porta Aperta Onlus.
Il rapporto di indagine rientra nel progetto Agro.org, sostenuto da Fondazione con il Sud nell’ambito dell’azione Reti di Volontariato, con 11 organizzazioni di volontariato dell’Agro- Nocerino Sarnese, impegnate in attività di pronto intervento sociale per rispondere alle esigenze sociali del territorio.
Subito dopo la presentazione ci sarà l’inaugurazione della stazione radio di emergenza all’interno della Pubblica Assistenza Papa Charlie in collaborazione con Radio Base. Presso la sede dell’associazione è stato realizzato uno studio radiofonico destinato alle comunicazioni di emergenza e di informazione di protezione civile. Al taglio del nastro, le Autorità istituzionali e religiose del posto.
Siamo molto soddisfati di questo rapporto di ricerca – commenta Franco Casillo – un lavoro di rete compiuto grazie alla disponibilità dei volontari delle associazioni appartenenti alla rete e all’apertura dei tanti dirigenti scolastici del territorio. Il nostro lavoro vuole essere un primo spunto di riflessione, ma in particolar modo uno strumento operativo per le realtà scolastiche dell’Agro, su cui sviluppare azioni a favore di un maggiore scambio reciproco e di integrazione tra ragazzi.

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *