Alec: attenzione alla truffa “Sorteo International” e “Loteria primitiva”

Alec: attenzione alla truffa “Sorteo International” e “Loteria primitiva”
L'avvocato Angrisani, presidente dell'Associazione Alec
L’avvocato Angrisani, presidente dell’Associazione Alec

L’altro giorno mi è capitata una storia davvero raccapricciante, una tentata truffa internazionale nei confronti di una mia assistita che vive in un piccolo centro della provincia di Salerno. Trattasi di una storia degna del famoso film diretto da Camillo Mastrocinque “Tototruffa 62”. Adesso vi descrivo il cinico episodio: una cittadina immigrata, originaria di uno stato del Sudamerica – che vive da circa dieci anni in un piccolo comune cilentano, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Valle del Diano, dove lavora come bracciante alle dipendenze di una piccola cooperativa agricola, ormai integrata nel tessuto sociale italiano – si vede recapitare tramite posta ordinaria una lettera da parte dell’ente spagnolo delle Lotterie ovvero “Loterìas y Apestas de Estado”. Nel testo della lettera veniva comunicato alla signora sudamericana che era stata sorteggiata per un premio internazionale denominato “Loteria primitiva” ed aveva vinto una cifra pari ad euro 615.810.0. Alla comunicazione veniva allegato un modulo da trasmettere via fax che andava compilato con le generalità della presunta vincitrice, comprensivi di fotocopia di documento di riconoscimento in corso di validità. La cittadina sudamericana, attenendosi fedelmente alle indicazioni riportate nella lettera, provvedeva ad inviare il modulo prestampato e subito veniva contattata da alcuni personaggi: prima una certa signora Isabel che si spacciava come funzionaria del Ministero dell’Economia di Spagna e poi successivamente da un certo signor Viktor che, spacciandosi per direttore di banca, invitava la potenziale truffata ad effettuare un pagamento ammontante ad euro 400,00 a un numero di conto corrente elettronico intestato ad una terza persona. La cittadina extracomunitaria chiese informazioni alla associazione da me presieduta A.L.E.C. per chiedere un consiglio e vedere se si trattasse di notizie vere. A seguito della istanza della signora e dopo una serie di verifiche effettuate, sia grazie alle autorità Spagnole, sia grazie alla sede Alec della Costa del Sol, ci siamo resi conto che si tratta di una truffa colossale. Le potenziali vittime della truffa sono cittadini italiani o cittadini provenienti da aree geografiche come Spagna o paesi dell’America centromeridionale. I truffatori fanno intendere che i nomi vengono sorteggiati da una sorta di elenco di persone che hanno soggiornato o transitato nel regno della penisola iberica.
Invitiamo tutte le persone a mostrare molta attenzione: questa gente usa il simbolo di un ente pubblico preposto alla lotteria che esiste realmente a Madrid e simbolo del Ministero de Hacienda. Lo scopo è quello di appropriarsi sia della somma di denaro richiesta ai poveri cittadini vittime della truffa, sia di appropriarsi dei documenti per effettuare contratti falsi si natura commerciale nel settore delle telecomunicazioni e dell’energia.

Alfonso Angrisani

redazioneIconfronti

2 pensieri su “Alec: attenzione alla truffa “Sorteo International” e “Loteria primitiva”

  1. VERAMENTE VIVIAMO IN UN MONDO PERVERSO SENZA PIU’ RELIGIONE E SENZA PIU’ MORALE …… HO LETTO QUESTO ARTICOLO SU FACEBOOK IERI NOTTE …..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *