Mer. Giu 19th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Allerta maltempo, temporali in arrivo nel Meridione

2 min read
Da stanotte a venerdì la quarta perturbazione di novembre crea allarme in quasi tutto il Sud

Foto: meteoweb.eu

Foto: meteoweb.eu

Le piogge si spostano verso Sud.
Mentre è in miglioramento la situazione al Centro Nord dopo gli abbondanti temporali che hanno messo in ginocchio Toscana, Liguria, Umbria, Veneto e Lazio, nel Mezzogiorno arriva una nuova perturbazione proveniente dalla Spagna. Si tratta della quarta perturbazione di novembre: il fronte dei temporali si è formato nell’entroterra algerino e già ieri ha causato forti piogge sulle Isole Baleari. Nei prossimi giorni saranno principalmente le isole e la bassa Calabria a fare i conti con la nuova perturbazione; medio e basso Adriatico saranno interessate da un debole nucleo di aria fredda dai Balcani.
Ci sarà, dunque, solo qualche ora di tregua in Italia: il piccolo ciclone mediterraneo che nei prossimi giorni interesserà alcune regioni dell’Italia meridionale sta già portando piogge sulla Sardegna. Da stanotte e fino a venerdì sono previste piogge in gran parte del Sud e della Sicilia. Si preannuncia allerta fino a venerdì per Sicilia, Calabria e Basilicata Ioniche, Puglia, con particolare riferimento alla zona di Taranto e per il Molise.
Il sito meteoweb.eu parla di un’ondata di maltempo che per tre giorni interesserà l’Italia Meridionale: «Un vasto “muro” temporalesco, molto intenso e zeppo di violente celle portatrici di nubifragi e tempeste di fulmini si trova oramai a ridosso della Sardegna meridionale e nel corso della giornata odierna si muoverà lentamente verso ovest, andando a interessare – a partire dalla serata – il Canale di Sicilia. Domani e dopodomani avremo forti piogge su tutte le Regioni meridionali, e in modo particolare nelle zone Joniche».
Intanto il Centro Nord si riprende lentamente dalla forte ondata di maltempo dei giorni scorsi. Coldiretti, Cia e Confagricoltura parlano di danni per diverse centinaia di milioni di euro, e il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, annuncia che alla prossima riunione del Cipe presenterà un piano per la prevenzione del dissesto idrogeologico e la messa in sicurezza del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *