Altro che Jack Dorsey, il padre di Twitter è Confucio

Altro che Jack Dorsey, il padre di Twitter è Confucio

twitter-lol-600Per i cinesi il padre di Twitter è Confucio. La particolare idea appartiene a un blogger cinese che, esaminando le opere del filosofo cinese vissuto intorno al 500 Avanti Cristo, ha evidenziato come le modalità di espressione usate da Confucio siano molto simili a quelle usate nel linguaggio dei social network.
Altro che Jack Dorsey, il giovane informatico statunitense, conosciuto al mondo come il papà di Twitter; in Cina Weibo, il Twitter cinese, potrebbe essere stato ideato da Confucio.
L’idea singolare e curiosa è venuta a un blogger che ha esternato il suo pensiero in un post intitolato “Confucio è la prima persona che ha usato Weibo”.
Per dimostrare la sua idea, il blogger cinese ha usato i “Dialoghi”, opera che raccoglie tutto il pensiero di Confucio in aforismi, che sono formati da paragrafi brevi, costituiti da non più di 140 caratteri, proprio come i celebri tweet. Tra l’altro, Confucio – vissuto in un’epoca in cui internet era più che lontana e neanche immaginabile – era solito esprimere pensieri e sentimenti in maniera concisa e racchiusa in poche parole e con concetti sintetici; proprio come accade oggi con i nuovi mezzi di comunicazione, Twitter in primis.
In realtà, subito dopo la diffusione della notizia, alcuni esperti hanno fatto notare come i pensieri di Confucio nei “Dialoghi” non siano sempre nell’ambito dei famosi 140 caratteri usati per Twitter.
L’estrosa idea del blogger cinese – notizia riportata dall’Ansa – ha aperto anche un vero e proprio dibattito on line su “Confucio papà di Twitter”.
E se questa trovata servisse ad agevolare lo sdoganamento dei social newtork in Cina? Facebook e Twitter sono ancora bloccati dal governo cinese, preoccupato che rappresentino dei veicoli di idee potenzialmente pericolosi.

Barruggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *