Home
Tu sei qui: Home » Il logonauta » Angelino: parricidio? Impossibile: nel mio caso sarebbe deicidio

Angelino: parricidio? Impossibile: nel mio caso sarebbe deicidio

Angelino: parricidio? Impossibile: nel mio caso sarebbe deicidio
di Roberto Lombardi

Ospite a “In onda”, su La7, ad Angelino Alfano, che di certo deve ricoprire una carica importante nel PDL, almeno quando Berlusconi vuole, è stata posta, dalla giornalista Natascha Lusenti, la seguente domanda:”Per entrare nella sua fase politicamente adulta e matura, non dovrebbe avere il coraggio di fare quello che tutti pensano: un parricidio metaforico nei confronti di Silvio Berlusconi?”. E, nonostante gli fosse stata sottolineata la natura metaforica e simbolica di un simile atto, che trova spazio in ampia letteratura psicoanalitica, Alfano, invocando, oltre che il proprio convincimento interiore, l’etica la coscienza e la morale, ha risposto così: ”Il tentativo di parricidio è un gesto immorale, non un atto di coraggio”. E poi ci ha spiegato che il PDL non farà più le primarie perché le primarie sono delle “liturgie ipocrite” (un po’ come questa sua apparizione televisiva, mi è venuto subito da pensare, soprattutto alla luce delle sue “artificiose risposte”). E poi ci ha spiegato ancora che le primarie del PDL non servono per eleggere il presidente o il segretario del partito, ma il “Berlusconi” del PDL; dunque è chiaro il perché non si facciano più queste elezioni interne. Sic. Si resta senza parole di fronte a risposte del genere, non si sa come commentare, non si capisce se sono più ignoranti loro che danno queste risposte o se pensano che lo siamo noi che dovremmo ascoltarle senza batter ciglio. Argomentazioni simili ti fanno perdere la fiducia nella forza del linguaggio. Mi sembra di vedere le parole precipitare nel vuoto, in un fondo senza senso, sparire dai vocabolari, e i dizionari stessi assottigliarsi sulle librerie, e le librerie perdere scaffali. Oh, mio Dio! Fra un po’ non sarà più necessario scrivere né parlare, ci basterà gesticolare, e allora, noi popolo italico, da sempre avvezzo al gesto, alla mimica, alle moine, conquisteremo il pianeta! E il primato italiano nel mondo diventerà “il Primate Italiano!”

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 392

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto