Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Antrace al ministero dello sviluppo, rientra l’allarme

Antrace al ministero dello sviluppo, rientra l’allarme

Antrace al ministero dello sviluppo, rientra l’allarme

È rientrato l’allarme al ministero del Lavoro in via Veneto a Roma, dove oggi è stata recapitata una busta con polvere sospetta: lo spiegano fonti del ministero. Il dicastero ha ripreso la normale attività. Sono ancora in corso accertamenti sulla polvere contenuta nella busta recapitata al ministero. Un messaggio infatti minacciava la presenza di antrace e sono scattate le previste procedure di emergenza che prevedono l’intervento dei nuclei Nbcr. La polvere era in realtà scura, in un’esigua quantità ed è stata inviata all’ospedale Spallanzani per i test. Gli agenti della Digos stanno indagando sull’autore del gesto. Quattro persone sono già state visitate, altre tre lo saranno a breve, mentre dovrebbero arrivare anche quattro poliziotti all’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, dove sono seguite le persone venute in contatto con il pacco sospetto giunto all’Ispettorato del lavoro di via Veneto. Il rischio era che si potesse trattare di antrace. L’allarme sarebbe rientrato ma le procedure sono state ugualmente avviate. «Tutti saranno visitati e rassicurati e potranno tranquillamente tornare a casa. Resteranno però sotto sorveglianza per almeno 72 ore. In caso di sintomi di tipo polmonare, torneranno in ospedale», spiega Leopoldo Paolo Pucillo, direttore sanitario dello Spallanzani. «Non c’è motivo di allarme – aggiunge – il nostro compito è spiegare ai pazienti quali sono i rischi e sorvegliare il loro stato di salute». La busta sospetta, che potrebbe contenere antrace, invece «è stata sterilizzata – spiega – e inviata all’Istituto zooprofilattico di Foggia», centro di riferimento in questo campo. «I risultati si avranno in 48-72 ore», spiega Pucillo.
L’allarme era stato lanciato nel pomeriggio quando un pacco con all’interno una sostanza ignota, che si sospettava potesse essere antrace, è stato trovato al ministero dello Sviluppo Economico in via Veneto a Roma. Sette persone sono entrate in contatto con il contenuto del pacco.
Dopo la segnalazione è scattato subito il protocollo ed è entrato in campo il nucleo NBCR dei vigili del fuoco.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1291

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto