Apicultura, al via il progetto presso la Comunità San Faustino

Apicultura, al via il progetto presso la Comunità San Faustino
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
Taglio del nastro del Progetto di Apicultura “C.. “api”..amo la natura”, presso la Comunità Alloggio Casal Faustino dell’Associazione Casamica, in Filetta di San Cipriano Picentino.
Circa un anno fa l’Associazione Casamica partecipava ad un bando della Fondazione Comunità Salernitana per l’acquisto di attrezzature da impiegare in progetti sociali.
Il progetto “C.. “api”…amo la natura”, elaborato in quell’occasione, prevedeva l’acquisto di arnie per l’allevamento di api e la produzione di miele: un progetto innovativo, ma che segue la strada intrapresa in questi anni dall’Associazione Casamica nelle 8 Comunità Alloggio dove vivono ospiti con problematiche psichiatriche. L’idea progettuale piacque e il progetto fu il quarto su sessanta presentati.
L’apicultura, inaugurata sabato 20 ottobre è l’esempio di come la riabilitazione può uscire dai confini dell’area sanitaria, per abbracciare l’aspetto psico-sociale: gli ospiti delle strutture, attraverso simili progettualità, sono coinvolti in attività da protagonisti, imparando ed acquisendo competenze in diversi settori, accrescendo l’autostima e la fiducia in se stessi.
In ogni Comunità alloggio sono attivi laboratori e progetti che favoriscono l’inserimento lavorativo dei soggetti con problematiche: laboratori di ceramica, di teatro, di cucina, Fattoria Sociale (con la cura degli animali), orto biologico (con la coltivazione di ortaggi e verdure da distribuire alla mensa di Rete Solidale per la preparazione del vitto delle varie strutture) .
Da diversi mesi gli ospiti di Casal Faustino, con impegno e tanto entusiasmo, aiutati da un esperto nel settore, sono impegnati per raggiungere un importante obiettivo: la produzione di miele per l’uso domestico delle Comunità, e perché no, se la produzione lo permette, anche per il commercio.
Erano presenti all’inaugurazione il Presidente della Fondazione Comunità Salernitana Giovannin Vietri, il Direttore dei Centri rete Solidale Carmen Guarino, il Vicepresidente della Commissione Pari opportunità del Comune di San Cipriano Picentino Prof.ssa Maria Rosaria Paraggio, il Consigliere regionale Anna Petrone.

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *