Lun. Ago 19th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Arrestato Antonio Leonardi, capo dei “Girati” di Scampia

1 min read
È ritenuto uno dei più grossi narcotrafficanti italiani, era nascosto in un appartamento a Napoli

Colpo alla criminalità organizzata nel napoletano. Nel pomeriggio di oggi è stato arrestato Antonio Leonardi, ritenuto il capo dei “girati”, e accusato di controllare gran parte delle piazze di spaccio della droga nel quartiere di Scampia.
Il suo nome era inserito nella lista dei latitanti da catturare ad ogni costo. Leonardi è considerato uno dei capi dei “girati”, ovvero una fazione che ha dichiarato guerra agli “scissionisti”.
Leonardi, 52 anni, da tempo latitante, è ritenuto uno dei più grossi narcotrafficanti in Italia. Ricercato dallo scorso mese di settembre, è stato sorpreso dagli agenti del commissariato Vicaria e Squadra Mobile mentre era nascosto in un appartamento in un palazzo nelle vicinanze della stazione centrale di Napoli. Gli agenti della Polizia hanno circondato l’edificio in cui si nascondeva Leonardi, precludendogli così ogni possibilità di fuga.
Il nome di Antonio Leonardi era inserito nell’elenco degli uomini più pericolosi della faida di Scampia il 24 novembre scorso, nel giorno della cattura del boss Mariano Abete, ventunenne, reggente dell’omonimo clan.
Quello di Leonardi è un profilo criminale che contrastava molto con quello dei capi emergenti più giovani. Il 15 ottobre scorso era sfuggito a un maxi blitz della Guardia di Finanza di Roma in quanto colpito da ordine restrittivo con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso per traffico di sostanze stupefacenti. Secondo gli inquirenti della Direzione distrettuale antimafia partenopea, l’uomo era la mente dei Vanella Grassi, i cosiddetti “girati” e “segnò la svolta nella strategia di azione del gruppo camorristico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *