Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Arrestato Raffaele Notturno, boss scissionista di Scampia

Arrestato Raffaele Notturno, boss scissionista di Scampia

Arrestato Raffaele Notturno, boss scissionista di Scampia

È stato arrestato questa mattina Raffaele Notturno, 38enne boss degli scissionisti.
Nonostante fosse mattina inoltrata, Notturno era ancora in pigiama quando i carabinieri della Compagnia Stella lo hanno arrestato durante un blitz scattato intorno alle 11 nel lotto TB.
I carabinieri, dopo aver superato un robusto cancello di ferro, hanno bussato alla posta della sua abitazione, al sesto piano dell’edificio. La moglie, che ha aperto ai carabinieri, ha detto di non sapere dove fosse il marito, pare perché i rapporti tra i due fossero stati interrotti da un litigio.
Raffaele Notturno, latitante, era nascosto in un mini appartamento adiacente a quello in cui si trovava la moglie. Il nascondiglio di Notturno era stato fatto realizzare appositamente sullo stesso pianerottolo della sua abitazione, aggiungendo allo sgabuzzino di sua pertinenza, una stanza e mezza sottratte all’abitazione vicina, in cui vive un anziano. Non appena i carabinieri si sono accorti che la porta dello sgabuzzino era blindata, hanno deciso di forzarla con le smerigliatrici. Non hanno fatto in tempo a iniziare i lavori che Raffaele Notturno, che evidentemente aveva capito di non avere via di fuga, ha aperto la porta presentandosi in pigiama ai carabinieri guidati dal capitano Orlando Narducci che lo hanno arrestato.
In seguito ai controlli effettuati intorno al Lotto, è stato scoperto un sistema di micro videocamere fatte installare in punti strategici e in grado di tenere sotto osservazione tutta l’area che circonda l’abitazione del boss. Attraverso il monitor, il latitante si accorgeva dell’arrivo delle forze dell’ordine e si rifugiava nel suo mini appartamento composto da cucina, bagno, salottino e camera da letto, tutti vani arredati in maniera accurata.
I carabinieri ritengono che il latitante, forte del rispetto di cui gode in virtù del suo ruolo di capoclan, utilizzasse come rifugi anche altre decine di appartamenti presenti nello stabile, semplicemente presentandosi alla porta degli inquilini prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Opporsi, ovviamente, era fortemente sconsigliato. Raffaele Notturno, fratello di Vincenzo, detenuto in regime di carcere duro nel Nord Italia, deve scontare 2 anni e 11 mesi per traffico di sostanze stupefacenti.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 733

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto