Lun. Ago 19th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Assenteismo a Napoli, 10 dipendenti dormivano invece di lavorare

1 min read
Beccati dieci operatori dell'azienda in house "Napoli Servizi", sequestri per risarcire il danno

Dieci dipendenti della “Napoli Servizi” sono stati denunciati per truffa dalla Polizia Municipale al termine delle indagini condotte sull’assenteismo nell’azienda che gestisce “in house” il patrimonio immobiliare ed il patrimonio urbano del Comune di Napoli. A una delle dipendenti è stato sequestrato in via preventiva su disposizione della Procura di Napoli, “per equivalente”, un appartamento nel quartiere Avvocata per il recupero delle somme percepite illegittimamente, circa 40mila euro. Le indagini – coordinate dal Tenente Vittorio De Martino, del nucleo di polizia giudiziaria – si riferiscono al 2012. I comportamenti dei 10 dipendenti sono stati monitorati dagli agenti della Polizia Municipale. Un’addetta alle pulizie dell’asilo nido “San Marcellino” faceva marcare il “badge” alla figlia risultando così falsamente in servizio mentre, in realtà, era a casa a dormire. I due guardiani notturni del Campo Sportivo di San Pietro a Paterno, alla periferia Nord della città, invece di vigilare la struttura dormivano nelle proprie case. Il mattino dopo alcuni colleghi provvedevano a marcare la presenza per loro. Gli agenti della polizia municipale hanno trovato i loro tesserini marcatempo nominativi in un armadietto, accertando che l’assenza era sistematica. Al Cimitero di Poggioreale è stato scoperto che un solo dipendente attestava la presenza degli altri, che arrivavano in servizio più tardi, utilizzando i loro cartellini marcatempo. Anche in questo caso uno di essi, che risultava in servizio, veniva sorpreso a dormire a casa sua.

1 thought on “Assenteismo a Napoli, 10 dipendenti dormivano invece di lavorare

  1. michele
    Ma a Napoli e provincia sono tutti assenteisti e corrotti soprattutto chi lavora nello stato. Nelle Asl di Napoli e nei Comuni tutto il personale si organizza su come marcare il badge per eventuali ritardi, straordinari, recuperi, servizi e magari assentarsi per un giorno o più facendo finta di essere in ferie. Per non parlare adesso che viene Natale e Capodanno sicuramente si organizzeranno prima per uscire prima dell’orario di lavoro e poi recuperare non attraverso il lavoro ma attraverso il badge che è un invenzione che aiuta a vivere meglio assentarsi meglio e guadagnare illegalmente ai danni soprattutto dello stato. E voi vi lamentate del Sindaco forse non avete ancora capito che i primi ad essere assenti sono proprio i parlamentari. Inoltre la tutela nel tempo avviene attraverso le talpe che invece di portare la legalità fanno parte del giro ottenendo poi favori. Monti forse ha capito ma non è sicuro. La strada della corruzione ha raggiunto livelli spaventosi nello stato, anzi dirò di più a Napoli è diventata la legalità di questa città martoriata con intrecci malavitosi nei reparti della sanità e della regione soprattutto. Mentre la legalità se sei onesto è difficile tirare avanti nello Stato e nelle amministrazioni perchè diventi un soggetto pericoloso per gli altri ed anche denunciare ti compromette o ti può compromettere tutto il futuro lavorativo e personale. E’ vergognoso che con tale crisi si continua a rubare allo stato ed ai cittadini onesti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *