Azienda universitaria di Salerno, l’ok della conferenza Stato-Regioni

Azienda universitaria di Salerno, l’ok della conferenza Stato-Regioni
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
Tino_IannuzziL’on. Tino Iannuzzi, Deputato del PD, esprime grande soddisfazione per il parere favorevole, espresso ieri pomeriggio dalla Conferenza permanente per i Rapporti fra lo Stato e le Regioni sullo schema di decreto del Ministro dell’Universita’, della Ricerca e dell’Istruzione di concerto con il Ministro della Salute, in merito alla realizzazione della nuova Azienda Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona-Scuola Medica Salernitana”.
Questo parere della Conferenza, convocata e presieduta dal Ministro per i Rapporti con le Regioni Piero Gnudi, rappresenta una tappa decisiva per la nascita della Azienda Universitaria.
Si tratta, infatti, ai sensi dell’art. 8 del D.Lgs. n. 517/1999, dell’ultimo passaggio istituzionale necessario per la costituzione dell’Azienda.
Ora, dopo il parere della Conferenza, dopo il parere positivo del Ministero dell’Economia gia’ espresso il 15 gennaio scorso, e dopo l’incontro che si e’ rivelato assolutamente fondamentale del 19 dicembre fra i Ministri Profumo e Balduzzi, il Presidente della Giunta Regionale della Campania Caldoro ed il Rettore Pasquino, si puo’ e si deve procedere con rapidità alla adozione del DPCM finale.
Pertanto è indispensabile che i Ministri dell’Università e della Salute, che hanno sottoscritto il Decreto in concerto, si attivino subito per il varo del DPCM della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che sancira’ finalmente la nascita dell’Azienda Universitaria della Facoltà di Medicina di Salerno.
L’on. Iannuzzi, che anche in queste settimane ha mantenuto contatti costanti con i Ministeri della Salute, dell’Università e dell’Economia, continuerà a seguire la vicenda nei suoi oramai ultimi svolgimenti e, quindi, fino all’approvazione del DPCM, cosi’ giustamente atteso dagli Studenti, dai primi Laureati in vista dell’attivazione delle Scuole di Specializzazione, dalle loro Famiglie, dai Docenti, dai Medici Ospedalieri. Cosi’, una volta per tutte potranno essere definitivamente superati difficoltà operative e pesanti e ricorrenti condizionamenti negativi sulle attivita’ didattiche, sui corsi e sulla vita della Facolta’, che ha tutte le condizioni per divenire un polo universitario di qualita’ e di eccellenza, in un rapporto di stretta e positiva integrazione con la realta’ ospedaliera del San Leonardo, così’ rilevante e strategica in tutto il sistema sanitario campano.

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *