Mer. Set 18th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Battipaglia, domenica il 4° trofeo “Volante d’oro” con la Scuderia di Montoro

2 min read
Ci saranno le auto che hanno fatto la storia dei motori del Belpaese, le più potenti e veloci, ma anche le inossidabili familiari.
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
Ci saranno le auto che hanno fatto la storia dei motori del Belpaese, le più potenti e veloci, ma anche le inossidabili familiari. Cromature mozzafiato e motori rombanti, si sfideranno in un’avvincente gara di velocità, che vedrà competere, da un lato, le vetture storiche e, dall’altro, le auto sportive da competizione.
L’occasione è offerta dal 4° trofeo “Volante d’oro” e 1° “Trophy Day George Plasa”, gara di velocità in pista che si svolgerà domenica 9 settembre sul Circuito del Sele a Battipaglia (SA). Il 1° Trophy Day è intitolato al pilota tedesco Georg Plasa, che l’anno scorso perse la vita nella gara Rieti-Terminillo e, per premiare il pilota under 23 meglio classificato, interverrà alla manifestazione il fratello di Plasa, Klaus.
L’evento spettacolare è organizzato dalla scuderia Autostoriche Montoro Historic Car Club di Montoro Superiore (AV), presieduto da Luigi Mazzei e impegnato nella promozione dell’agonismo grazie alla sua squadra corse coordinata dal direttore sportivo Antonio Troiano e dal direttore tecnico Rocco De Chiara.
L’appuntamento, che coinvolgerà piloti provenienti da tutto il Centro-Sud e una delegazione della Repubblica federale tedesca, ha però anche una finalità benefica: parte del ricavato, infatti, sarà devoluto al sostegno delle attività istituzionali della sottosezione Unitalsi di Agropoli, associazione di volontariato che assiste gli ammalati e gli anziani.

Bmw, Porche, Lancia, Innocenti, Fiat, Renault, Autobianchi e Ferrari si sfideranno dunque in una competizione che accosterà la storia delle auto e il loro presente, la meccanica antica e quella ultra-moderna, con il divertimento assicurato per gli ammalati unitalsiani che potranno ammirare da vicino le splendide vetture da corsa.
Ospiti d’eccezione dell’evento il maestro irlandese Henry Morrogh, già corridore professionista e ora istruttore di piloti, e Giovanni Ciccarelli, ingegnere della Hmrds. Sarà presente alla gara anche il Team Pomozzi .

Promuovere la motoristica d’epoca è la mission della scuderia Autostoriche Montoro Historic Car Club, che lungi dal considerarlo un hobby fine a se stesso vuole anzi far conoscere questo “patrimonio d’altri tempi” e offrire un sorriso a chi, come anziani e disabili, forse non ha mai avuto l’occasione di ammirare da vicino auto simili, in una bella “gara per la vita”. Il club, del resto, ha già offerto il suo impegno nelle scuole di Montoro Superiore per un progetto di promozione culturale e in attività di educazione stradale rivolte ai bambini.

Per informazioni: www.historicmontoro.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *