Dom. Lug 21st, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Benzina alle stelle anche per colpa dei distributori disonesti

1 min read
Non basta l’accise che ha portato alle stelle il costo della benzina. Adesso bisogna fare i conti anche con la disonestà dei distributori. Il 15% dei 2.400 distributori stradali di carburante controllati dalla Guardia di Finanza negli ultimi due fine settimana di traffico intenso sono risultati irregolari, per un totale di 356 contestazioni. Il dato sconcertante è stato reso noto con un comunicato dal Comando generale della Guardia di Finanza.

Non basta l’accise che ha portato alle stelle il costo della benzina. Adesso bisogna fare i conti anche con la disonestà dei distributori. Il 15% dei 2.400 distributori stradali di carburante controllati dalla Guardia di Finanza negli ultimi due fine settimana di traffico intenso sono risultati irregolari, per un totale di 356 contestazioni. Il dato sconcertante è stato reso noto con un comunicato dal Comando generale della Guardia di Finanza.
Centinaia di finanzieri hanno proseguito i controlli, avviati a fine luglio, informa la nota, passando al setaccio le stazioni di servizio per evitare ‘brutte sorprese’ agli automobilisti. Sono stati verificati l’effettivo quantitativo di carburante erogato, la qualità e la corrispondenza tra i prezzi indicati e quelli applicati.
Nei casi più gravi sono stati denunciati 23 gestori, per frode in commercio, con il sequestro di 53 tra colonnine e pistole erogatrici che erogavano meno di quanto indicato; 2 gestori, a Palermo, perché il gasolio per autotrazione è risultato annacquato con sostanze chimiche di bassa qualità.
Sono stati inoltre sequestrati 21.079 litri di prodotti petroliferi in Liguria e in Sicilia unitamente ai distributori; i contatori delle colonnine erano stati manomessi. Altri 132 gestori sono infine stati sanzionati per violazione alla disciplina sui prezzi e 18 gesto ri per la rimozione dei sigilli che assicurano il corretto e regolare funzionamento degli impianti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *