Bersani come previsto vince col 60% e sarà candidato premier

Bersani come previsto vince col 60% e sarà candidato premier

Come previsto, Pierluigi Bersani ha vinto la sfida per le primarie e sarà il candidato premier per il centrosinistra alle prossime elezioni politiche di primabera. Con lo spoglio all’85 per cento, il segretario del Pd ha un vantaggio rilevante su Matteo Renzi (il 60,8%, contro il 39,1%), che non appena ha appreso il risultato quasi definitivo ha chiamato l’avversario: “Hai vinto, congratulazioni”. Renzi, con i suoi più stretti collaboratori, ha ammesso che nessuna interpretazione estensiva di norme avrebbe potuto cambiare un risultato molto netto come quello emerso qualche ora fa dalle urne.
Bersani avrebbe vinto in 19 regioni su 20 con punte del 70% in Campania. L’unica vittoria di Matteo Renzi si sarebbe verificata in Toscana con il 55%. Il segretario del Pd ha vinto in Umbria (51,29% contro 48,71%), nelle Marche (54,37% contro 45,63%), Emilia Romagna (60,56% contro il 39,44%), in Sicilia dove ha superato il 60%.
Nel capoluogo lombardo il segretario del Pd ha superato il 60 per cento mentre a Torino Renzi non ha superato il 35%, nonostante le premesse della vigilia. A Roma Bersani ha stravinto così come a Napoli dove il segretario del Partito Democratico ha addirittura superato il 70%.

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *