Ven. Ago 23rd, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Bersani tende la mano a Renzi per non restare solo con l’apparato

1 min read
Lo sconfitto alle primarie: «Darò una mano da militante del Pd e da Sindaco di Firenze»

«Io spero che Renzi voglia partecipare alla nostra discussione, alla nostra vita politica, più di quanto non sia avvenuto nel passato». Lo ha detto Pierluigi Bersani in un’intervista a Bruno Vespa a “Porta a Porta”. Bersani ha auspicato anche un maggiore coinvolgimento di Matteo Renzi nell’attività del partito democratico. «Spero che Renzi voglia partecipare alla nostra discussione, alla nostra vita politica di partito, più di quanto non sia avvenuto in passato», ha detto il segretario. «Io sono affezionatissimo all’idea che da lì sia venuta una parte rilevante del risveglio di energie che abbiamo avuto, la voglia di cambiare – ha assicurato – bisogna parlarne con lui, abbiamo i luoghi per farlo». «Noi daremo una mano e per quello che mi riguarda darò una mano da militante del Pd e da Sindaco di Firenze». Lo ha detto il sindaco di Firenze Matteo Renzi ai microfoni di Tgcom24. «Sono riuscito a non piangere e non era facile – ha proseguito Renzi – Felice di aver fatto questa battaglia e di averci provato. Faccio i miei complimenti a Bersani, ha vinto lui, nettamente, nessuna discussione sul risultato. A lui il compito di costruire e governare il centrosinistra». Intanto il vincitore delle primarie comincia già a delineare il futuro del Pd: il partito democratico osserverà la norma statutaria che limita a tre i mandati parlamentari. Lo ha ribadito Bersani, «questo – ha aggiunto – salvo deroghe richieste individualmente e votate dalla direzione del partito».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *