Ven. Lug 19th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Calcioscommesse/10 mesi a Conte,salvi Bonucci e Pepe, Nocerina in B

3 min read
La Juve tira un sospiro di sollievo: Conte per 10 mesi all'allenatore Antonio Conte ed assoluzione per i giocatori Bonucci e Pepe. La Nocerina, invece, torna in serie B per la retrocessione di Lecce e Grosseto. I rossoneri del presidente Citarella dovranno aspettare però almeno un paio di settimane, bisognerà infatti attendere il 22 agosto per la sentenza di secondo grado. Questo è il verdetto della Commissione Disciplinare nell'ambito del maxiprocesso sul calcioscommesse. Il procuratore Palazzi aveva chiesto un anno e tre mesi per l'allenatore, che all'epoca dei fatti era sulla panchina del Siena. Buone notizie sul fronte Leonardo Bonucci e Simone Pepe, che sono stati assolti. Per i due giocatori della Juventus, all'epoca dei fatti rispettivamente al Bari e all'Udinese, la Procura Federale aveva chiesto 3 anni e 6 mesi e un anno. Nessuna penalizzazione per il Bologna nel prossimo campionato: assolti Marco D

La Juve tira un sospiro di sollievo: Conte per 10 mesi all’allenatore Antonio Conte ed assoluzione per i giocatori Bonucci e Pepe. La Nocerina, invece, torna in serie B per la retrocessione di Lecce e Grosseto. I rossoneri del presidente Citarella dovranno aspettare però almeno un paio di settimane, bisognerà infatti attendere il 22 agosto per la sentenza di secondo grado. Questo è il verdetto della Commissione Disciplinare nell’ambito del maxiprocesso sul calcioscommesse. Il procuratore Palazzi aveva chiesto un anno e tre mesi per l’allenatore, che all’epoca dei fatti era sulla panchina del Siena. Buone notizie sul fronte Leonardo Bonucci e Simone Pepe, che sono stati assolti. Per i due giocatori della Juventus, all’epoca dei fatti rispettivamente al Bari e all’Udinese, la Procura Federale aveva chiesto 3 anni e 6 mesi e un anno. Nessuna penalizzazione per il Bologna nel prossimo campionato: assolti Marco Di Vaio e Daniele Portanova. La Procura aveva chiesto due punti di penalizzazione per il club rossoblù, mentre per i due giocatori le richieste erano rispettivamente di un anno per omessa denuncia e di tre anni per illecito. Stangata invece per Lecce e Grosseto, che saranno retrocesse in Lega Pro.
Ecco le sanzioni: Angelo Alessio: squalifica di mesi 8 (otto); Cristian Bertani: squalifica di 3 (tre) anni e 6 (sei) mesi; Davide Bombardini: squalifica di 6 (sei) mesi, ai sensi dell’art. 7, comma 7, CGS, così qualificati i fatti a lui addebitati in relazione alla gara Albinoleffe-Siena; Piero Camilli: inibizione di 5 (cinque) anni; Mario Cassano: squalifica di 9 (nove) mesi; Edoardo Catinali: squalifica di 3 (tre) anni e 6 (sei) mesi. Antonio Conte: squalifica di 10 (dieci) mesi; Ferdinando Coppola: squalifica di 6 (sei) mesi, ai sensi dell’art. 7, comma 7, CGS, cosi’ qualificati i fatti a lui addebitati in relazione alla gara Albinoleffe-Siena; Davide Drascek: squalifica di 3 (tre) anni e 6 (sei) mesi; Mavillo Gheller: squalifica di 6 (sei) mesi, ai sensi dell’art. 7, comma 7, CGS, cosi’ qualificati i fatti a lui addebitati in relazione alla gara Novara-Siena; Alessandro Pellicori: squalifica di 3 (tre) anni; Emanuele Pesoli: squalifica di 3 (tre) anni.
Il Bologna ha ricevuto soltanto un’ammenda di 30mila euro da parte della Commissione Disciplinare in merito al processo sul calcioscommesse. Il procuratore federale Stefano Palazzi aveva chiesto 2 punti di penalizzazione e 50mila euro d’ammenda. La Disciplinare ha inoltre ha prosciolto da ogni accusa l’ex calciatore del Bologna – ora tesserato per i canadesi del Montreal Impact – Marco Di Vaio, mentre ha squalificato per sei mesi, per omessa denuncia, il difensore rossoblu Daniele Portanova, per il quale la Procura aveva chiesto 3 anni di stop.
La Commissione Disciplinare ha anche prosciolto da ogni accusa l’Udinese nell’ambito dello scandalo Scommessopoli. Per il club friulano, chiamato a rispondere per la presunta omessa denuncia dell’ex tesserato Simone Pepe in relazione alla gara Udinese-Bari del maggio 2010, la Procura federale aveva chiesto un’ammenda di 50mila euro. Prosciolti anche gli ex calciatori del Bari Salvatore Masiello, Nicola Belmonte e Daniele Padelli (quest’ultimo deferito per la presunta partecipazione alla combine della partita Palermo-Bari), oltre all’ex giocatore del Lecce Giuseppe Vives. In serie B il Novara, invece, dovra’ scontare altri 2 punti di penalizzazione, oltre ai 3 gia’ ricevuti nell’ultimo processo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *