Calcioscommesse, il Napoli ora deve temere davvero

Calcioscommesse, il Napoli ora deve temere davvero

I “nuovi sviluppi” della vicenda Calcioscommesse, annunciati dal capo della polizia Manganelli, verranno rivelati almeno in parte dopo il big match alla ripresa del campionato tra Napoli e Juventus. Secondo quanto riferito da Sky Sport 24 la Procura Federale guidata da Stefano Palazzi dovrebbe rendere noti i deferimenti relativi al filone d’inchiesta di Napoli sul calcioscommesse: rischiano il deferimento il capitano Paolo Cannavaro, Grava, Mascara (ora all’Al Nasr) e lo juventino Quagliarella (all’epoca militante tra gli azzurri). All’origine di tutto la confessione di Matteo Gianello (foto), ex portiere del Napoli che si autodenunciò per il tentativo di combine di Sampdoria-Napoli del maggio 2010. L’ex estremo difensore dei partenopei patteggerà la pena perché pentito. Secondo indiscrezioni, il Napoli rischierebbe uno o due punti di penalizzazione da scontare nel campionato in corso oppure un’ammenda, Grava e Cannavaro rischiano l’omessa denuncia.

m.amelia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *