Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Caldoro “democristiano”: Martusciello e Nugnes solo “consiglieri”

Caldoro “democristiano”: Martusciello e Nugnes solo “consiglieri”

Caldoro “democristiano”: Martusciello e Nugnes solo “consiglieri”

Ci si aspettava un rimpasto della Giunta regionale campana degno di questo nome, ma nulla. Si parlava della sostituzione dell’assessore Regionale alle finanze, il temuto Giancane, ma niente neanche qui. Alla fine Caldoro partorisce un topolino: il presidente della Giunta regionale, infatti, ha nominato come «consiglieri del presidente» i consiglieri regionali Fulvio Martusciello e Daniela Nugnes (nella foto), entrambi del PdL. Al consigliere Fulvio Martusciello è affidata delega ai temi attinenti alle Attività produttive, sviluppo economico ed al consigliere Daniela Nugnes ai temi attinenti all’Agricoltura. L’attività, sottolinea la nota della Regione, sarà svolta a titolo gratuito. In pratica è tutto qui l’atteso rimpasto. A Martusciello sono affidate in parte le deleghe dell’assessore Vetrella, mentre alla Nugnes vanno quelle in passato assegnate all’assessore Vito Amendolara, uscito dalla giunta per far posto a una «quota rosa».
Critiche al presidente sono arrivate da tutte le forze di opposizione. «Il finto rimpasto della Giunta regionale dimostra, ancora una volta, che il presidente Caldoro è un visconte dimezzato». Lo dichiara Arturo Scotto, coordinatore regionale Sel Campania. «La sua maggioranza – aggiunge Scotto – ha deciso che Nugnes e Martusciello al massimo potevano fregiarsi della medaglietta di consiglieri del presidente. Nessun riequilibrio di genere, dunque, come vuole la legge, e la sanità e l’agricoltura, nei fatti, sono commissariate. Ormai, è evidente, che la destra è convinta che le istituzioni sono di sua proprietà», conclude Scotto.
Per il Pd «il tanto atteso e sbandierato rimpasto della giunta regionale si è trasformato in una farsa». A sostenerlo, in una nota congiunta, sono Enzo Amendola, segretario regionale del Pd Campania, e Giuseppe Russo, capogruppo Pd al Consiglio regionale della Campania. «Deleghe importanti e fondamentali per il rilancio economico e sociale della nostra regione – come lo sviluppo economico e l’agricoltura – richiedono un assetto di governo autorevole e forte – spiegano -. Invece, le modalità con cui sono stati indicati Nugnes e Martusciello non assolvono certo a questa esigenza e servono forse più che a parlare alla comunità campana a bisbigliare qualcosa al Pdl». «Inoltre, resta in piedi l’osservanza di una sentenza del Consiglio di Stato che obbliga Caldoro a nominare una donna in giunta, e a cui il presidente non ha ancora dato seguito», concludono Amendola e Russo. «Le nomine dei consiglieri regionali Martusciello e Nugnes come Consiglieri del Presidente Caldoro – dichiarano il commissario regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli – sono davvero originali, cose mai viste prima nella storia della Regione Campania. O sono un preludio davvero tortuoso per la successiva nomina ad assessori oppure sono atti inspiegabili».

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1291

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto