“Caro Franco, nel Mediterraneo con te un filosofo al governo”

“Caro Franco, nel Mediterraneo con te un filosofo al governo”
di Nuccio Siano

Caro Franco,
benvenuto. Tutte le persone di buon senso converranno che la tua nomina alla Regione Sicilia rappresenta uno scatto verso la buona politica che, a dispetto delle tue prime affermazioni – tra cui quell’avventato non farò politica -, registriamo da sempre quale dato costante nella libera espressione artistica del tuo pensiero creativo. Pensiero civile, civico e a tratti sovversivo di un malcostume imperante per troppi anni in questo paese. È così che rispondono gli artisti, col proprio lavoro. E così il tratto fortemente emotivo delle tue canzoni ha colpito al cuore l’occasionale come l’avvertito ascoltatore, invitandoli entrambi a pensare. Cito solo Povera Patria e La Cura. Punto. E mo’ facce vede.
Nella Repubblica auspicata da Platone si vagheggiava un governo di filosofi. Ci siamo. Almeno uno con la nomina di Battiato l’avremo in giunta al governo della capitale della Magna Grecia. Al centro del Mediterraneo, come recitava un fortunato spot di qualche anno fa. E stai a vedere che quel mare nostro, diventato mare nero, mare cattivo, in qualche modo se ne accorgerà.
Competenza, cuore, cervello. E amore. Buona fortuna, Poeta.
Ti abbraccio

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *