Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Casa a luci rosse all’ombra del Santuario di Pompei

Casa a luci rosse all’ombra del Santuario di Pompei

Casa a luci rosse all’ombra del Santuario di Pompei

Aveva allestito una casa-squillo nei pressi del santuario della Madonna di Pompei (Napoli). Ma, dopo un’intensa azione investigativa, l’attività è stata bloccata dagli agenti del commissariato di Torre Annunziata (Napoli) in collaborazione con gli agenti del commissariato di Pompei. In manette è finita Giuseppina Autuori, 65 anni, accusata di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. In servizio di appostamento, gli agenti sono intervenuti nei pressi del santuario della città vesuviana dove hanno verificato l’esistenza di una casa-squillo. Giunti sul posto infatti i poliziotti hanno notato un andirivieni di persone e hanno sorpreso un transessuale in attesa di “clienti” e un’altra donna dedita alla prostituzione. Immediatamente è scattato un controllo all’interno dell’abitazione, dove gli agenti hanno trovato e sequestrato numerosi dvd dal contenuto pornografico e strumenti per pratiche erotiche, oltre a numerosi preservativi. Domani la 65enne verrà giudicata con il rito direttissimo.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1291

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto