Lun. Ago 19th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Casa a luci rosse all’ombra del Santuario di Pompei

1 min read
Andirivieni di clienti per un transessuale ed una prostituta in un'abitazione della cittadina

Aveva allestito una casa-squillo nei pressi del santuario della Madonna di Pompei (Napoli). Ma, dopo un’intensa azione investigativa, l’attività è stata bloccata dagli agenti del commissariato di Torre Annunziata (Napoli) in collaborazione con gli agenti del commissariato di Pompei. In manette è finita Giuseppina Autuori, 65 anni, accusata di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. In servizio di appostamento, gli agenti sono intervenuti nei pressi del santuario della città vesuviana dove hanno verificato l’esistenza di una casa-squillo. Giunti sul posto infatti i poliziotti hanno notato un andirivieni di persone e hanno sorpreso un transessuale in attesa di “clienti” e un’altra donna dedita alla prostituzione. Immediatamente è scattato un controllo all’interno dell’abitazione, dove gli agenti hanno trovato e sequestrato numerosi dvd dal contenuto pornografico e strumenti per pratiche erotiche, oltre a numerosi preservativi. Domani la 65enne verrà giudicata con il rito direttissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *