Mar. Ago 20th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Causa inutilizzo, giovane “vende” laurea su Ebay

2 min read
Provocatoria iniziativa di un ventiseienne in assenza dei “traguardi” sperati e promessi
di Barbara Ruggiero
20130122_giorgiotedone-foto-ilmessaggero.it
Foto: ilmessaggero.it

Vendo laurea in Scienze Politiche causa inutilizzo. Chi ha letto questo messaggio nei giorni scorsi su Ebay, il colosso delle vendite on line, avrà sicuramente pensato a uno scherzo. Dietro l’annuncio, invece, c’è un ragazzo vero: Giorgio Tedone, 26 anni, romano, attualmente cameriere a Torino con una borsa di studio in scadenza.
Giorgio, che in breve tempo si sta guadagnando con la sua provocazione geniale l’attenzione di tutti i media, sfida tutti coloro dai quali nel corso della sua vita ha sentito dire: “dopo la laurea sarà tutto più facile”. Giorgio è deluso da un sistema che non lascia spazio ai giovani che dopo la laurea sono costretti a fare i conti con le innumerevoli difficoltà del mondo del lavoro. È amareggiato e anche arrabbiato con il mondo, come tanti suoi coetanei.
Il diploma di laurea è stata simbolicamente messo in vendita su Ebay e su Bakeka.romana – come riporta Il Messaggero – con una base d’asta di un centesimo. E la notizia, prima ancora che tramite giornali e agenzie di stampa, è cominciata a circolare tramite i social media, avendo come principale veicolo di diffusione, l’esercito di delusi, giovani o meno giovani che si trovano grosso modo nella stessa situazione di Giorgio. Centinaia le condivisioni e le discussioni che si sono scatenate su Twitter con l’hashtag #senzafuturo.
Nel giro di poco tempo il ventiseienne si è guadagnato la simpatia di tutti coloro che sono nelle sue stesse condizioni e dei mass media.
Con accuratezza e una pungente ironia, Tedone ha condito l’annuncio di vendita della sua laurea, descrivendo i possibili usi alternativi della pergamena: “Le ampie dimensioni dell’attestato permettono di poter costruire fino a tre aeroplanini di carta, è ottimo per accendere il fuoco nei mesi invernali o per sventolare parenti e amici nelle torride sere d’estate. Per i più sapienti con le mani può essere arrotolata per costruire un binocolo efficientissimo e potentissimo con cui guardare le stelle nelle notti in cui noi facciamo i camerieri, o anche arrotolarlo per fare un simpatico cono in cui inserire le caldarroste”.
Poi c’è spazio per una precisazione: l’invettiva contro le lauree inutili ai fini lavorativi riguarda i titoli accademici in materie umanistiche mentre – secondo Giorgio – “ingegneria o architettura danno una formazione valida per il mondo del lavoro”.
Tedone ha una convinzione: “raggiungerò i miei traguardi senza la laurea, quindi prendetevela”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *