Lun. Giu 24th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Cava de’ Tirreni, presentato il consuntivo del Banco alimentare 2012

3 min read
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
Nella giornata odierna si è svolta presso il Palazzo di città del Comune di Cava de’ Tirreni la conferenza stampa dal titolo: un anno di Banco Alimentare a Cava de’ Tirreni, bilancio e prospettive nella crisi economica. La conferenza organizzata dall’Associazione socio-culturale Agorà in collaborazione con
il Comune di Cava de’ Tirreni, ha visto la partecipazione del sindaco Marco Galdi e molti esponenti del terzo settore e del mondo associativo.
Durante la conferenza stampa, moderata dal responsabile del Banco Alimentare-Agorà Antonio Ventre, è stato presentato alla città il consuntivo della distribuzione alimentare per l’anno 2012. Dichiara il Signor Antonio Ventre che la distribuzione è sempre avvenuta presso la sede dell’EX ONPI con la collaborazione di organizzazioni no-profit e con il supporto di alcune aziende private ( ISDE; GAP; Lions Club Salerno; Rotary club Cava/Vietri; Traslochi Ciro Lodato; Sys-tech e AL.FE.RA. di Alberto Lambiase). Le famiglie ufficialmente assistite mensilmente dal banco alimentare sono 350, con una ripartizione annuale di: 9 quintali di Farina, 800 litri di Olio d’oliva, 42 Tonnellate di Pasta di grano duro, 8400 litri di latte intero a lunga conservazione, 8 tonnellate di Formaggio, 16 tonnellate di biscotti, 18000 barattoli di Pomodori pelati, 3,5 tonnellate di frutta e ortaggi, mezza tonnellata di biscotti per bambini e 2000 vasetti di omogeneizzati.
Il sindaco Marco Galdi ringraziando gli operatori e i sostenitori del Banco ha dichiarato: “In un momento di particolare difficoltà economica per tutte le famiglie con l’aumentano costante delle richieste d’aiuto ai servizi sociali, il Banco Alimentare è uno strumento insostituibile per aiutare le persone che versano in condizioni di drastica indigenza e che possono, così, usufruire di un “pacco alimentare” mensile, dalla stipula del protocollo d’intesa tra l’Amministrazione comunale, il Banco Alimentare Campania e l’associazione Agorà, è stato possibile assistere ed aiutare centinaia di nostri concittadini colpiti da licenziamenti e cassa integrazione e dalla crisi economica che ha colpito le medie e piccole imprese del nostro territorio.
L’iniziativa, scrive il Presidente dell’Associazione Agorà ( in trasferta a Boston per motivi professionali) e’ nata all’inizio del 2009 ed è stata sempre sostenuta dal comune di Cava de’Tirreni, che ha firmato dall’ottobre 2010 un protocollo d’intesa con il banco alimentare di Fisciano. Colgo l’occasione quindi, per ringraziare quanti rendono possibile questa operazione e tutte le associazioni che hanno contribuito anche alla logistica
del trasporto, dello stoccaggio ed infine della distribuzione delle derrate che in tre anni hanno raggiunto sul territorio di Cava.
Antonio Ventre ringraziando tutti i partecipanti alla conferenza ha auspicato un forte impegno da parte dei volontari e di tutta la cittadinaza a favore della Colletta Alimentare 2012” in programma presso molti supermercati e centri commerciali della città di Cava per tutta la giornata di sabato 24 novembre, visto che la Colletta alimentare 2011 è stata un successo sia per i numeri della raccolta: oltre 25 quintali di generi alimentari consegnati da comuni cittadini ai banchetti delle associazioni sia per l’immediata distribuzione a favore di poveri e senzatetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *