Ce la farà, l’Italia, ad essere il Paese più bigotto d’Europa?

Ce la farà, l’Italia, ad essere il Paese più bigotto d’Europa?
di Ernesto Scelza
Ernesto Scelza
Ernesto Scelza

C’è un’altra occasione, per l’Italia, per confermarsi il Paese più bigotto d’Europa: l’adozione della ‘pillola dei 5 giorni dopo’. L’Ema, l’Agenzia Europea del Farmaco, ha deciso che dal prossimo anno le donne che lo vorranno potranno recarsi in una qualsiasi farmacia e acquistare l‘ellaOne’, senza ricetta medica e senza test di gravidanza. L’Italia è il solo Paese europeo in cui per ottenere il farmaco occorre sia la ricetta che il risultato negativo del test. Risultato: niente supercontraccettivo, visto che circa 9 consultori su 10, in Italia, mancano di stick di gravidanza. Ora sembrerebbe fatta: finalmente ci adegueremo agli altri Paesi europei, finalmente la si smetterà con l’acquisto di farmaci ‘a rischio’ via internet. Ma c’è ancora una speranza per il soliti ‘difensori della famiglia’ e gli ‘accaniti dei temi etici’: la destra italiana, rappresentata nel governo dal NuovoCentroDestra. Eugenia Roccella, già Sottosegretario alla Salute, anticipa l’opposizione, visto che la disponibilità del farmaco “impedirebbe l’educazione delle adolescenti”. Insomma: sono sempre impegnati in difesa della donna e della famiglia. Come lo sono impedendo le nozze gay e ostacolando una legge sulle unioni di fatto. Come lo fecero, a suo tempo, opponendosi al divorzio. Sappiamo come è andata: sono stati i maggiori leader del centrodestra ad aver usufruito del divorzio. Ora ci aspettiamo che intervenga Papa Francesco a far capire ai ‘supercattolici’ della destra italiana che la famiglia si difende garantendole benessere, e la donna con l’eguaglianza e la parità.…

Ernesto Scelza

Ernesto Scelza, laureato in Filosofia e docente di Storia, è stato leader del Sessantotto e tra i fondatori del manifesto. È stato esponente della Nuova sinistra negli anni Settanta. Giornalista, è stato redattore del settimanale Dossier Sud diretto da Giò Marrazzo, videdirettore di SalernoseraRadio e SalernoseraTv, collegate a Network nazionali, ha collaborato con Michele Santoro a Raitre. Ha collaborato con Gazzetta di Salerno, diretta da Antonio Bottiglieri. Ha operato nel settore commercio con l’estero al Porto di Salerno, ha diretto il Centro Sociale di Salerno facendone un centro di attività culturali e di iniziative sociali. Eletto consigliere provinciale con il Pds e i Ds, ha retto la delega nel settore della cooperazione internazionale e dell’immigrazione. È stato presidente della Consulta provinciale degli immigrati e delle loro famiglie e responsabile dell’Ufficio Pace della Provincia. Portavoce nazionale di Assopace, membro della Presidenza del Coordinamento nazionale degli Enti locali per la pace e i diritti umani e del direttivo nazionale della Tavola della Pace, tra gli organizzatori della Marcia per la pace Perugia-Assisi. Operatore culturale, ha promosso numerose manifestazioni di approfondimento e dibattito politico-culturale. Ha organizzato i Forum internazionali sull’Iraq, l’Afghanistan, il Libano e il Medio Oriente. Ha fatto parte di numerose missioni internazionali di pace in Palestina, Libano, Iraq e nell’Africa sub sahariana. Da anni è impegnato a diffondere tra le giovani generazioni i contenuti e i valori della Costituzione italiana e i fondamenti della storia repubblicana. Ha pubblicato e curato volumi di politica e storia contemporanea e di politica internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *