Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Censis: a Sud si vive peggio che nel resto del Paese

Censis: a Sud si vive peggio che nel resto del Paese

Censis: a Sud si vive peggio che nel resto del Paese

«Napoli, Caserta, Ragusa, Prato e Oristano sono le province a più alta emergenza da disagio sociale», rileva il rapporto annuale del Censis, considerando i due diversi indici del disagio socio-economico generato nella crisi e del disagio socio-economico in generale: in questo caso, «tra le prime venti della graduatoria si registrano 10 province del Sud, 7 del Centro, 3 del Nord». Gli indici (che considerano fattori come la disoccupazione, fallimenti, redditi, consumi, indebitamento famiglie, sofferenze bancarie, infrastrutturazione, dispersione scolastica, criminalità) danno risultati «per molti aspetti sorprendenti» per la classifica del disagio socio-economico nella crisi, con al vertice «le province di Pesaro e Urbino, Livorno, Rieti, Varese e Novara: tra le le prime venti, 11 sono del Centro, 5 del Sud, 4 del Nord». Quanto alla graduatoria per disagio generale, invece, «al vertice le province di Caltanissetta, Catania, Napoli, Palermo e Siracusa; tra le prime venti ben 17 sono al Sud». E su questo disagio sociale interviene il Codacons che chiede al governo di varare subito un decreto anti-povertà, soprattutto dopo la diffusione del rapporto Censis che registra la «grave crisi dei consumi, dalla quale non si potrà uscire fino a che si tassa all’inverosimile il ceto medio». Secondo l’associazione di consumatori, il Governo ha il «dovere di fare immediatamente un decreto antipovertà che sposti la tassazione verso i più ricchi in modo che il sistema tributario sia informato a criteri di progressività». No quindi all’aumento dell’Iva e stop a «tutti gli aumenti previsti e di tutte le tariffe pubbliche: dalle multe del Codice della strada al canone Rai, dai pedaggi autostradali alle tariffe di acqua e rifiuti. Solo così potrà essere salvaguardato il reddito reale delle famiglie», conclude il Codacons, che definisce «da Terzo mondo» i dati del Censis.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 733

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto