Cercasi un ‘Berlusconi’ disperatamente

Cercasi un ‘Berlusconi’ disperatamente
di Ernesto Scelza
Ernesto Scelza
Ernesto Scelza

Il ‘nonpiùCav.’ Silvio Berlusconi è agli sgoccioli. Lancia dai suoi giornali un piccolo appello per raccogliere qualche migliaio di firme che dovrebbero bloccare l’esecuzione della condanna che lo ha reso incandidabile (leggi: impresentabile), alle prossime elezioni. Al fine di creare disagio al Presidente Napolitano tentando di ‘obbligarlo’ a concedergli la grazia. E intanto si cerca un ‘Berlusconi’ da spendere nel simbolo elettorale. Importante è il ‘marchio’, il ‘brand’, non chi sia. Marina, Barbara. O lo spento Piersilvio. Tanto diafano da sembrare trasparente: una pura evocazione. Da nostre fonti sappiamo che il gruppo di cervelli della comunicazione del ‘nonpiùCav.’, il suo ‘think tank’, sta verificando l’ipotesi di candidare un non-umano, magari un cagnetto. Requisito: che si chiami ‘Berlusconi’. In alternativa, possiamo suggerire l’uso di nomi prestigiosi della nostra storia, che avrebbero un sicuro ‘appeal’. Non c’è che l’imbarazzo della scelta: sono numerosi i cittadini che godono, contrariamente al ‘nonpiùCav.’, dell’elettorato attivo e passivo, e che hanno nomi stampati nell’immaginario nazionale. Tanti ‘Giuseppe Mazzini’. Tanti ‘Giuseppe Garibaldi’. Tante anche le ‘Anita Garibaldi’. Ma sarebbero nomi troppo spostati a sinistra, per nulla ‘moderati di Centro’. Non gli consigliamo di cercare un ‘Camillo Benso’, anche se moderato lo era. Ma non come lo pretende il ‘nonpiùCav.’. Dei nomi di gerarchi fascisti, anche se gli gradirebbero, pure faremmo a meno. Rimangono i nomi di campioni dello sport. Tanto più che ha riesumato ‘ForzaItalia’: un urlo da stadio più che un partito. Ma Balotelli è troppo abbronzato, Kakà suona male, Cassano lo manderebbe a quel paese. Cercasi un ‘Berlusconi’, disperatamente.

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *