Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » MummyBook » Close to me

Close to me

Close to me
di Nicoletta Tancredi

imageHo sempre detestato la smart. Non mi è mai piaciuta. Non ci restino male gli amanti della mini Mercedes, ma per me è una mezza macchina. Forse neanche degna di essere definita automobile. E poi, che vuoi, sarà che già nei miei sogni da bambina c’era una grande famiglia, ma io ho sempre sognato la familiare. E infatti eccola qui. Una bella sette posti. Una di quelle macchine col bagagliaio bello ampio. Che se vai al mare puoi metterci di tutto, dall’ombrellone al salvagente. E l’ombrellone puoi lasciarlo anche aperto. E il salvagente anche gonfio. Senza contare poi gli oggetti di quotidiana necessità: il passeggino, la bicicletta, il trampolino per i tuffi, quando vai al mare, e gli sci, quando vai in montagna.
Potresti metterci di tutto. Certo gli ultimi due posti sono sacrificati alla causa del baule, ma tanto noi siamo in cinque, non in sette. E poi, come sono belle le sorelline, sul sedile posteriore, tutte e tre. Una accanto all’altra. Sembrano tre Samantha Cristoforetti, pronte ad essere lanciate nello spazio. Bella, bella, questa macchina è proprio bella. Tranne che l’altra sera, avendo fatto una gran bella spesa, con loro tre, io, mio marito, la borsa e tutti gli effetti personali, ecco … se mi fossi trovata in una smart… avrei avuto più spazio!

Piccole e (in)confutabili verità di Mummybook

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 129

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto