Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Salerno, comparto sociosanitario: convocate le organizzazioni sindacali

Salerno, comparto sociosanitario: convocate le organizzazioni sindacali

Salerno, comparto sociosanitario: convocate le organizzazioni sindacali
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

foto_sanita_1Il comparto sociosanitario della provincia di Salerno ha convocato per domani, giovedì 7 alle ore 11.00, presso il Centro di riabilitazione Anffas-Onlus di Salerno in via del Tonnazzo (Fuorni), le organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL al fine di comunicare l’insostenibilità gestionale della situazione che si è venuta a determinare a seguito ai provvedimenti regionali.
Gli incontri istituzionali a livello regionale e locale relativamente all’istituto della compartecipazione sono state fin qui infruttuosi, continuando a persistere la totale inadempienza degli enti locali relativamente al pagamento della quota sociale delle prestazioni socio-sanitarie.
Anche l’istituzione di un tavolo regionale ad hoc sulla crisi del comparto, determinata nella recentissima audizione dei rappresentanti del Coordinamento presso la Commissione Sanità della Regione Campania, sembra esser rimasta lettera morta.
“La situazione è ormai davvero al limite – dichiara il presidente dell’Anffas Salerno, Salvatore Parisi, tra i promotori e portavoce del Coordinamento – e la sopravvivenza dei Centri è sempre più compromessa. È davvero grave l’atteggiamento delle istituzioni, sempre più silenti e ferme, ed è davvero triste vedere ignorati i diritti dei cittadini con disabilità e dei loro familiari. Senza contare che sono a rischio centinaia di posti di lavoro”.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3627

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto