Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » Società e politica » Contatti in rete: leadership a Il Tempo diretto da Chiocci (+52%)

Contatti in rete: leadership a Il Tempo diretto da Chiocci (+52%)

Contatti in rete: leadership a Il Tempo diretto da Chiocci (+52%)

Repubblica.it è sempre in testa, seguita dal Corriere della Sera; TgCom24, in crescita del 16%, riconquista la terza posizione, a spese di Citynews, che perde il 5% rispetto ad aprile. Su 60 realtà prese in considerazione dalla classifica di maggio, 41, cioè più di due terzi, sono in crescita: si va dal +1% del Corriere della Sera al +52% del Tempo. Tre siti sono rimasti fermi sui valori del mese precedente (Libero, La Stampa e HDBlog.it), mentre i restanti 12 sono in calo: dal -1% della Gazzetta dello Sport al -12% dei quotidiani locali del Gruppo Espresso-Gedi.
iltempoÈ quanto emerge dai dati sull’audience online forniti da comScore, multinazionale statunitense delle misurazioni su Internet.
Il risultato migliore in termini di audience l’ha messo a segno, come abbiamo detto, il quotidiano romano Il Tempo, diretto da Gian Marco Chiocci (+52%), ma sono cresciuti molto anche Il Fatto Quotidiano e Leggo (+29%), Il Sole 24 Ore (+24%) e Il Giornale (+23%). Tra le testate native digitali si sono distinti in particolare Linkiesta.it (+37%), Tiscali.it (+25%), Lettera43 (+21%), Affaritaliani (+15%), Fanpage di Ciaopeople MediaGroup (+14%) e l’HuffPost (+11%). Tra le agenzie di informazione i risultati migliori li hanno fatti Agi (+18%) e Adnkronos (+7%).
In maggio sono andati molto bene anche diversi siti femminili, in particolare quelli del gruppo Mondadori: il network di Grazia ha registrato un +47%; il quello di Donna Moderna un +8% e lo stesso risultato hanno raggiunto i siti che ruotano intorno a PianetaDonna. Molto bene è andato anche DiLei.it, il magazine femminile di Italiaonline (+30%). Sono ben dieci i brand femminili presenti nella nostra classifica, tra cui due – DonnaD.it e DesideriMagazine.it – espressione diretta di due produttori di beni di largo consumo: Henkel e P&G.
37 milioni 807mila i visitatori unici in maggio, esattamente come in aprile.
È il caso di notare che le entità prese in considerazione nella classifica non sono tutte omogenee. In alcuni casi si tratta di singole testate online; in altri casi di network di siti (e app) appartenenti allo stesso editore o anche a editori diversi che hanno sottoscritto accordi commerciali per la cessione di traffico.
I dati, secondo le rilevazioni di comScore, prevedono l’integrazione degli orientamenti incentrati sugli utenti, raccolti a partire da un campione di panelisti reclutati online (2 milioni di utenti in 171 Paesi), con quelli censuari server-centric rilevati mediante un tag inserito sulle pagine web e le altre entità online. I tag sono inseriti sui siti web dei clienti di comScore, ma anche da molti altri editori che, pur non essendo clienti, vogliono essere presenti nelle rilevazioni internazionali di comScore. Alcuni editori non taggano i propri siti e questi possono essere quindi sottostimati nelle rilevazioni (è il caso ad esempio del Sole 24 Ore e del Fatto Quotidiano).

In copertina il direttore de Il Tempo Gianmarco Chiocci

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3640

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto