Mer. Giu 19th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Cratere infinito per ricordare il 23 novembre 1980

2 min read
Dopo 32 anni, sabato mattina momento di riflessione all'Archivio di Stato di Salerno

32 anni fa esatti il terremoto colpì la Campania e la Basilicata centro-settentrionale. La scossa, di magnitudo 6.9 gradi Richter, ebbe epicentro tra i comuni di Teora, Castelnuovo di Conza e Conza della Campania e causò oltre duemila morti e poco meno di 30.000 sfollati. Circa 280 i paesi danneggiati dal sisma; 36 quelli completamente rasi al suolo.
Nella prima serata, intorno alle 19.35 di domenica 23 novembre 1980 la terra cominciò a sussultare, provocando la totale distruzione di numerosi centri abitati delle province di Avellino, Salerno e Potenza. Un evento tragico, rimasto impresso in maniera indelebile nella memoria di chi ha vissuto sulla propria pelle gli attimi di terrore e tutte le problematiche poi strettamente legate alla ricostruzione.
A trentadue anni dal tragico evento, all’Archivio di Stato di Salerno si svolgerà una manifestazione dal titolo “Cratere Infinito, memoria del terremoto”. Una manifestazione che serve a non dimenticare parte della storia recente del territorio e che sarà anche momento di confronto e dibattito.
L’appuntamento è fissato per sabato 24 novembre alle ore 10 presso l’Archivio di Stato di Salerno in piazza Abate Conforti. Il programma prevede proiezioni, letture e interventi con Michele Schiavino, Pasquale De Cristofaro, Eugenia Granito, Michele Fumagallo, Michele Figliulo, Ferdinando Argentino, Salvatore Cicenia, Rocco Falivena, Alfonso Conte, Matteo De Cesare, Erminia Pellecchia e Alfonso Amendola.
Il film “Cratere”, cortometraggio di Michele Schiavino (2000) prodotto dalla Cooperativa Lab 2029 e Cgil Campania, ha le musiche di Paolo Fresu. Il reading comprende le poesie “L’infinito” di Giacomo Leopardi, “Il pianto della scavatrice” di Pier Paolo Pasolini e “Quattro ore a Chatila” di Jean Genet.
Di seguito, il programma completo dell’iniziativa, a cura di Michele Schiavino con Lab 2029, in collaborazione con l’Archivio di Stato di Salerno, il Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci” di Salerno, corponovecento, Plectica e On Air Communication.

ore 10,00 L’Infinito di Giacomo Leopardi, lettura poetica di Pasquale De Cristofaro
ore 10,05 Cratere film di Michele Schiavino, musica di Paolo Fresu
ore 10,25 Saluti di Eugenia Granito. Interventi di Michele Fumagallo, Michele Figliulo, Ferdinando Argentino, Salvatore Cicenia
10,45 Il pianto della scavatrice di Pier Paolo Pasolini, lettura poetica di Pasquale De Cristofaro
10,50 Rocco Falivena, storia di un ritorno film realizzato da Michele Schiavino con gli studenti del liceo scientifico Leonardo Da Vinci di Salerno
11,05 Interventi di Rocco Falivena, Alfonso Conte, Matteo De Cesare, Erminia Pellecchia, Michele Fumagallo
11,30 Quattro ore a Chatila di Jean Genet, lettura poetica di Pasquale De Cristofaro, commento di Alfonso Amendola
11,45 Cratere Infinito film di Michele Schiavino
12,15 Forum

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *