Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » Archivio » Crescent, ecco il dispositivo che consentirà la ripresa dei lavori

Crescent, ecco il dispositivo che consentirà la ripresa dei lavori

Crescent, ecco il dispositivo che consentirà la ripresa dei lavori

Consentitecelo, noi l’avevamo già detto e scritto 24 ore fa. Non ci sono indiscrezioni, c’è un’ordinanza del Consiglio di Stato (che riportiamo in parte) che ha accolto l’appello della Società Crescent rappresentata dall’avvocato Lorenzo Lentini. I giudici di Palazzo Spada – come da noi riferito – hanno infatti discusso ieri, nonostante lo sciopero degli avvocati a cui si erano appellati i legali di Italia Nostra, dell’udienza cautelare per il solo permesso a costruire del settore 1 per il quale dunque, è stato deciso lo sblocco fino al livello piazza. In tal modo si consente la prosecuzione dei lavori fino a quota piazza riformando l’ordinanza del Tar di Salerno così come consentito per i settori 2, 3, 4 e 5 in attesa della decisione nel merito prevista per il prossimo 16 novembre. I giudici della sesta sezione hanno considerato che, “come già statuito in sede cautelare dalla Sezione in altre cause connesse e fermo restando che il ricorso merita di essere prontamente definito nel merito dinanzi al giudice di primo grado è opportuno nelle more della definizione nel merito consentire, anche per ragioni di sicurezza dei cantieri, l’esecuzione delle opere fino al piano di campagna, considerato pertanto che l’appello va parzialmente accolto e va, conseguentemente, riformata pro parte la impugnata ordinanza, nel senso che devono ritenersi consentiti, con tutti gli accorgimenti utili ad evitare danni alle persone ed alle cose, gli interventi da eseguirsi fino al piano strada; considerato, quanto alle spese della presente fase cautelare, che le stesse possono essere compensate tra le parti, ricorrendo giusti motivi”.
Nel contempo il Consiglio di Stato ordina al Tar di Salerno di provvedere, nel più breve tempo possibile, alla fissazione del merito.

(m.a.)

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1306

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto