Ven. Lug 19th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Cuomo (Anci Campania): “Rinnovamento classe dirigente, puntare sui sindaci”

2 min read
“Il ricambio della classe dirigente, che non dipende solo dall’età ma anche e soprattutto dalle competenze, deve essere regolato da una legge nazionale. Un tema così importante non può essere lasciato agli statuti dei singoli partiti. Tra i cittadini, infatti, cresce la voglia di buona politica, non l’antipolitica. E da questo punto di vista, io credo che i sindaci possano dare migliori risposte. La presenza in Parlamento di persone che hanno già amministrato grandi o piccole città e che quindi conoscono i problemi può mettere finalmente al centro le comunità e i loro interessi”.
Registriamo in questa rubrica le voci e le attività dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicità delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrà il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

[divide style=”3″]
“Il ricambio della classe dirigente, che non dipende solo dall’età ma anche e soprattutto dalle competenze, deve essere regolato da una legge nazionale. Un tema così importante non può essere lasciato agli statuti dei singoli partiti. Tra i cittadini, infatti, cresce la voglia di buona politica, non l’antipolitica. E da questo punto di vista, io credo che i sindaci possano dare migliori risposte. La presenza in Parlamento di persone che hanno già amministrato grandi o piccole città e che quindi conoscono i problemi può mettere finalmente al centro le comunità e i loro interessi”. Così il presidente di Anci Campania Vincenzo Cuomo ai giovani sindaci, assessori e consiglieri comunali della Campania ammessi a partecipare a “Training Camp”, la scuola di formazione per amministratori under 35 lanciata da Anci Campania in collaborazione con l’assessorato regionale agli Enti Locali.
“Con questa scuola – continua Cuomo – Anci e Regione Campania dimostrano di voler investire fortemente sui giovani. Preparare la classe dirigente del futuro, del resto, è dovere di ogni amministratore. I sindaci cambiano, ma le città, con tutti i loro problemi e tutte le loro difficoltà, restano. Ecco perché bisogna preparare adesso i giovani alle sfide che li attendono”.
Sfide che per il presidente di Anci Campania nonché sindaco di Portici derivano soprattutto dal rapporto, troppo spesso sbilanciato, tra urgenze decisionali e procedure da rispettare. “Portare a conoscenza dei giovani impegnati a vario titolo nel governo del territorio tutte le procedure da seguire per adottare i vari provvedimenti amministrativi è indispensabile perché – spiega Cuomo – non sempre decisioni e procedure coincidono e spesso il rispetto delle procedure stesse può impedire agli amministratori di decidere velocemente e nell’interesse dei cittadini”.
E oggi, sempre al Park Hotel Miglio d’Oro di Ercolano, Training Camp continua con nuove lezioni ed esercitazioni.
Alle 12 e 30, dopo una lezione del presidente campano della Lega Autonomie Locali Nino Daniele su Federalismo e Autonomie, sullo stesso tema a salire in cattedra saranno due docenti d’eccezione: l’assessore regionale agli Enti Locali Pasquale Sommese e il sindaco di Potenza nonché responsabile Anci per il Mezzogiorno Vito Santarsiero. Al termine della lezione, i due saranno anche protagonisti dello “standing buffet”, l’originale formula didattica scelta da Anci Campania per permettere a studenti e docenti di interagire tra loro senza troppe formalità davanti a un buffet. Per l’assessore e il sindaco però le domande non finiscono qui. Alle 15 e 30, infatti, si terrà anche un “question – time” durante il quale l’esponente della Regione Campania Sommese e il presidente di Anci Basilicata Santarsiero risponderanno colpo su colpo a tutte le domande dei giovani amministratori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *