Dialoghi semiseri / Primarie Pd o Pdl? “Tiro ‘a monetina”

Dialoghi semiseri / Primarie Pd o Pdl? “Tiro ‘a monetina”
di Pasquale De Cristofaro
fonte: mondocana.com

– Berlusconi ha detto: “Chiedo scusa agli italiani per le cose che non ho fatto”.
– Azz’, e per le cose che a fatto avesse ì ‘a piede ‘a Lourdes…
– Di Pietro ha rilanciato: “ A me non mi mandate a casa. E pure si fosse, mi dovete dire a quale casa, visto che ne ho comprate diverse cu’ ‘e sorde d’’o partito”.
– Casini, invece, ha alzato il premio di maggioranza in commissione. Il suo progetto è chill’ e nun fa saglì a nisciune: Ha ripetuto: “A ditte mammà, mettitem’ a miezz’”. È furbo assaie, il bel Casini, accussì mentre distribuisce a destra e a manca, a isso ce spetta ‘a meglia parte.
– “Io sono il re dei moderati”, dice sempre; e accussì moderatamente ce fa ‘o servizio.
– Renzi strepita: “Se vinco io, non faccio nemici … Chi non sta con me se ne pò ghì…
– Bersani ‘o vò fa ministro.
– Si. Ma lui ha risposto che se non vince le primarie torna a fa’ ‘o lupetto negli scout. Là c’hanno promesso un posto di caporeparto.
– Napolitano è sconcertato. Povero presidente le stanno ‘nfracidando gli ultimi sgoccioli del suo settennato.
– Tanto che pure Schifàno ha ditto: “Guagliù ca’ già ci schìfano; si nun facimmo manco ‘a legge elettorale, overo facimme saglie a Grillo.
– La gente è delusa, nun tene chiù sorde e se sta scucciann’ overamente. E chiste che fann’? Fanno ancora ‘o juoco de’ tre carte?
– Vuo’ sapé ‘a verità? Secondo me, nisciune vuole questa patata bollente. Pure Monti nun ‘o veche più tanto “per la quale”. Tutte ‘e juorne fa questione cu’ ‘a Fornero. Ne ‘ngarasse una chell’… E mo’ chiagne, e mo’ sbaglia a cuntà gli esodati; ultimamente se l’è pigliate pure cu’ ‘e giuvinotte disoccupate, ma pecché nun se sta zitta?
– A proposito ‘e sta zitte, mugliereme aiere me dicette che tu vuoi andare a votare per le primarie. Ma quali, quelle del Pd o quelle del PDL?
– Nun ‘o saccio ancora… quann’ sarà ‘o mumento tiro ‘a monetina. Faccio, capo o croce.
– Attiente a te e nun fa’ cape e cape.

Dialoghi semiseri / Leader, austerità ed eterni cognati guastafeste
L’Italia, gli italiani, Marchionne, Agnelli e si salvi chi può
Monti, il rigore e tanta nostalgia per la “repubblica” di Arcore…

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *