Dopo-Sandy drammatico a New York e nel New Jersey

di Vincenzo Pascale

Terza giornata di piena emergenza a New York ed in New Jersey. La città di New York lentamente riprende la sua normalità. Riattivata la circolazione dei pullman, da ieri, mercoledi 31 ottobre. La metropolitana riprenderà la circolazione seppure fino alla 34ma strada, oggi giovedì 1 novembre. I treni per Long Island e l’area nord di New York riprenderanno a circolare dalle 14 di oggi. A Manhattan sono ancora 200 mila i cittadini senza elettricità. Ancora chiusi i tunnels ed i ponti ad eccezione del ponte Queensborough che collega il quartiere di Queens a Manhattan. In città possono entrare solo autovettore con 3 passeggeri a bordo. Le scuole pubbliche e le università riapriranno lunedi 5 novembre.
Bloomberg ha annunciato che la 42ma edizione della Maratona di New York prevista per domenica 4 novembre si svolgerà regolarmente. Intanto oggi è stato evacuato un altro ospedale di Manhattan, lo storico Bellevue, nosocomio centenario ove hanno ceduto i gruppi elettrogeni. I degenti sono stati trasferiti in altre strutture ospedaliere urbane. Grossi problemi rimangono ancora nei quartieri di Queens, Brooklyn e Staten Island, ove l’uragano Sandy ha abbatuto alberi e sventrato abitazioni civili. In questi quartieri circa mezzo milione di persone è ancora senza elettricità e collegamenti pubblici.
Drammatica la situazione in New Jersey ove oggi è arrivato il presidente Obama. L’intera fascia costiera dello Stato è rasa al suolo. Migliaia di senza tetto. Trasporti pubblici bloccati almeno fino a lunedi. Elettricità sospesa e non ancora si parla di una data per il ripristino. I danni calcolati ammontano a circa 70 miliardi di dollari. Il governo federale ha promesso una legge speciale per lo stanziamento dei fondi per la ricostruzione. Per coloro che hanno subito gravi danni alle loro abitazioni sono previsti quote di finanziamento sino al 90% delle perdite subite. Due porta-elicotteri della Marina sono ormaggiate a largo di New York per aiutare le operazioni di soccorso. In queste are erase al suolo dalla violenza di Sandy i tempi di ritorno alla normalità non saranno affatto brevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *