Dom. Set 15th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Dove è sempre primavera

1 min read
Pubblichiamo una poesia inedita del poeta e scrittore Carmine Manzi (scomparso lo scorso 3 aprile) inviataci da Ester Andreola, preside e umanista.
di Carmine Manzi

Pubblichiamo una poesia inedita del poeta e scrittore Carmine Manzi (scomparso lo scorso 3 aprile) inviataci da Ester Andreola, preside e umanista.

[divide style=”3″]

[one_half]
[/one_half]

[one_half_last] Ti voglio parlare ma non qui
dove urla tra le foglie il vento
ed il cielo oscuro è da tempesta.
Ho paura dell’inverno
E mi fanno tanta pena
gli alberi infreddoliti e spogli,
i giardini abbandonati
le nuvole che si rincorrono nell’aria.
Ed i ruscelli ricolmi d’acque amare
sono stanchi ed addormentati.

Ti voglio parlare ma non qui
dove tutto è silenzio
e dove tutto è spento
i passeri scendono a cercare in terra
qualche chicco rimasto tra le morte foglie.
Se corri a farmi compagnia
ci fermeremo tutt’e due
in un posto che conosco soltanto io
dove è sempre primavera
anche quando non c’è il sole.
L’ho costruito questo nido da solo
piano piano, giorno dopo giorno
ma ci è voluta intera tutta la mia vita
perché non è facile fare un mondo di sogno
dove è azzurro sempre il cielo
e ci sono fiori e viole per sentieri,
la luna che prende il posto
e risplende non appena tramonta il sole.

Vieni, perché ti voglio parlare,
ti dirò le cose che non t’ho mai detto
tutto quello che tu ancora non sai
ma vieni presto, non farmi aspettare.
[/one_half_last]

[divide style=”3″]
* Per inviare le vostre poesie:
iconfronti@gmail.com
info@iconfronti.it
redazioneculturaleiconfronti@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *