Ecco chi finanzia le primarie di Renzi, Vendola e Bersani

Ecco chi finanzia le primarie di Renzi, Vendola e Bersani

Matteo Renzi batte tutti, e di gran lunga, nella raccolta dei fondi per la sua campagna delle primarie, almeno a leggere i dati pubblicati online dai tre principali candidati. Oltre al sindaco di Firenze, sia Pier Luigi Bersani sia Nichi Vendola (nella foto i tre candidati) hanno messo sulla propria pagina web l’elenco dei finanziatori che hanno acconsentito a rendere pubblico il proprio nome. Se Renzi ha superato quota 121mila euro, Vendola è a quasi 3.800 euro e Bersani a quota 1.850 euro. A scorrere la lista di quanti hanno fatto donazioni a Renzi, saltano agli occhi alcuni nomi “eccellenti”, non essendovi, però, altra indicazione, potrebbe trattarsi di casi di omonimia. Particolarmente munifico con il sindaco di Firenze è stato Sebastiano Cossia Castiglioni (stesso nome del proprietario, residente in Svizzera, della tenuta toscana Querciabella dove si produce vino biodinamico) che ha donato 5.000 euro. Tra quanti hanno versato mille euro vi sono Maurizio Carlotti (stesso nome dell’ex amministratore delegato di Mediaset passato ad Antenna3 del gruppo De Agostini-Planeta); i proprietari del ristorante fiorentino Buca San Giovanni; Gianfelice Rocca (stesso nome del presidente di Techint); Andrea Stiatti (stesso nome di un radiologo fiorentino proprietario di uno studio di ecografia) ed Elisabetta Meucci (stesso nome dell’assessore alle Politiche del territorio del Comune di Firenze). Hanno versato per Renzi 500 euro, fra gli altri, Giulio Severi (stesso nome dell’amministratore delegato dell’Afam, società mista comune di Firenze-gruppo Comifar per la gestione di farmacie) e Giorgio Sismondi (stesso nome del vicepresidente della sezione farmaceutica della Confindustria fiorentina). Ha dato invece 250 euro, tra i tanti, Livia Frescobaldi.
Poche ma non meno generose le donazioni a Vendola. Hanno dato 500 euro il dirigente di Sel Michele Losappio e tal Luigi De Magistris che, però, non è il sindaco di Napoli: «La notizia di un mio contributo alla campagna delle primarie a sostegno di Nichi Vendola è falsa», ha chiarito il primo cittadino partenopeo su Twitter. Decisamente meno munifici i sostenitori di Bersani nessuno dei quali, a leggere l’elenco sul sito del segretario, ha dato più di 100 euro. E a 100 euro sono arrivati solo in quattro, fra cui Rudy Gatta (stesso nome del responsabile Porti di Legacoop Ravenna).

m.amelia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *