Ecco i primi candidati in Campania della corsa di Giannino a premier

Ecco i primi candidati in Campania della corsa di Giannino a premier

Imprenditori, avvocati, architetti, professori universitari, esperti di marketing. Sono questi i profili dei candidati in Campania del movimento “Fermare il Declino”, che si presenterà alle prossime elezioni politiche nazionali con il partito denominato ‘Fare’, e che ha pronte le liste su cui sta già raccogliendo le firme. La formazione politica guidata dal giornalista Oscar Giannino avrà in Campania 1 il capolista Marco Esposito imprenditore nel campo dell’innovazione tecnologica, seguito da Gennaro De Falco, avvocato partenopeo impegnato in battaglie contro Equitalia, e Fabiana Gardini, architetto e animatrice della cultura partenopea. In Campania 2 il numero uno in lista è Antonluca Cuoco, trentenne salernitano cresciuto all’estero e poi tornato in Italia, professionista del marketing e comunicazione, seguito da Giovanni Marcello, matematico alle dipendenze di amministrazioni pubbliche. Al terzo posto figura l’avvocato e professore di diritto tributario, Achille Benigni di Avellino. Al Senato la lista presenta due nomi dell’accademia economica: Sandro Brusco, professore alla Stonebrook University, nonché co-fondatore di Fermare il declino, e Marcello D’Amato economista all’Università di Salerno. Al terzo posto c’è l’architetto Claudio Rossano di Avellino, noto per le sue battaglie nel campo dei Consorzi di bacino e la depurazione acqua. «Siamo quelli del Fare, perché è il momento di agire con concretezza per fermare il declino. La politica in cui crediamo è fattiva, pragmatica, con poche chiacchiere e molti fatti», queste le parole di Oscar Giannino, fondatore di Fermare il declino insieme a Luigi Zingales, Carlo Stagnaro, Michele Boldrin, Andrea Moro e Alessandro De Nicola.

m.amelia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *