Dom. Lug 21st, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Ecco in anteprima il bando per il Concorsone di 11.542 insegnanti

2 min read
I docenti assunti con questa selezione entreranno in ruolo già nell’anno 2013/2014

11.542 nuovi insegnanti.
È il numero dei posti messi a concorso dal Ministero dell’Università, dell’Istruzione e della Ricerca per il concorsone del 2012, il cui bando, con non poche polemiche e proteste, è stato pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale.
Il bando – pubblicato on line in anteprima da leggioggi.it – si rivolge a chi è già in possesso dell’abilitazione all’insegnamento e a coloro che abbiano conseguito la laurea di vecchio ordinamento. È prevista, tra l’altro, anche la possibilità di accesso per i diplomati magistrali fino all’anno scolastico 2001/2002.
Gli insegnanti assunti con questo concorso dovrebbero entrare in ruolo per l’anno scolastico 2013/2014. A quanto pare il costo complessivo delle operazioni concorsuali (comprese commissioni e procedure) ammonta circa a un milione di euro.
Il concorsone prevede una maxi prova preselettiva, meglio ribattezzato quiz, uguale per tutte le classi di concorso e unica su tutto il territorio nazionale, che verte su quesiti di informatica, logica, linguistica e di comprensione del testo: 50 domande a risposta multipla in 50 minuti. Il test, che dovrebbe tenersi entro il mese di dicembre, si svolgerà al computer e sarà superato con un minimo di 35 domande con risposta esatta.
La seconda fase prevede prove scritte e pratiche che variano a seconda degli ambiti disciplinari e classi di appartenenza. Prevista, infine, una prova orale di trenta minuti con una simulazione di lezione con alunni.
Gli 11.542 posti riguardano 17 classi di insegnamento e vanno dalla scuola per l’infanzia agli istituti superiori.
Le domande di partecipazione dovranno essere inviate esclusivamente on line entro trenta giorni dalla data di pubblicazione del bando. Ogni candidato potrà presentare domanda per una sola regione.
Il concorsone dovrebbe ripetersi in primavera e poi, regolarmente ogni due anni, nelle intenzioni del ministro Profumo, che ha spesso ribadito di mirare all’esaurimento delle liste degli insegnanti in attesa di un posto fisso.
Era dal 1999 che il Miur non indiceva più un concorso per insegnanti.
L’annuncio del concorsone ha scatenato nei giorni scorsi non poche polemiche.
Lo scorso fine settimana gli insegnanti precari hanno protestato nella Capitale contro quello che hanno più volte definito un concorso truffa.
Il bando integrale è reperibile a questo indirizzo: http://www.leggioggi.it/wp-content/uploads/2012/09/bando_concorso_cattedre_2012.pdf

Concorsone scuola, ecco come e dove sono i posti per docenti
Scuola, con precari e studenti sarà un autunno di fuoco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *