Lun. Ago 19th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Facebook, sta per scadere il “referendum” indetto tra gli utenti

2 min read
Si voterà fino al 10 dicembre per stabilire in che modo modificare la Normativa sull’utilizzo dei dati

“Voto globale relativo alle normative del sito Facebook”.
Non è un vero e proprio referendum ma poco ci manca. È il modo con cui il popolare social network pensa di coinvolgere i propri utenti per progettare ulteriori novità che potrebbero interessare uno dei siti più visitati al mondo.
La mail che invita al voto sta giungendo da qualche giorno agli indirizzi di posta elettronica degli iscritti al popolare social network. Di cosa si tratta di preciso? Di un vero e proprio referendum indetto da Facebook sulle modifiche alla Normativa sull’utilizzo dei dati e alla Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità.
Il termine ultimo per esprimere la propria preferenza, visitando l’apposita pagina sul social network scadrà tra pochi giorni: il 10 dicembre. Il quorum sarà raggiunto in caso di voto di almeno il 30% degli aventi diritto, cioè gli iscritti a Facebook.
Dopo quella data, in caso di raggiungimento del quorum, il referendum sarà ritenuto vincolante e il social network rispetterà le linee di indirizzo fornite dagli utenti. Se, invece, il quorum non sarà raggiunto, Facebook considererà semplicemente orientativi i risultati della consultazione e potrà anche ignorare le preferenze espresse dagli utenti.
Ma per cosa si vota?
Tra le novità che le modifiche comportano c’è l’eliminazione del meccanismo stesso di votazione. Il quorum, in realtà, anche in precedenti esperienze non è mai stato raggiunto, quindi fino a questo momento l’utilità del voto è stata minima. Ma in ballo, meccanismi di elezione a parte, ci sono novità che vedrebbero coinvolto Facebook e aziende affiliate – tra queste spicca Pinterest – con le quali il social network potrà condividere alcuni dati per “promuovere l’uso efficiente dei servizi”.
Elezioni sì, ma niente paura: Facebook ci tiene a far sapere che ogni utente, quorum o non quorum, resterà completamente padrone di ciò che scrive o carica e che anche le modalità di condivisione potranno essere decise solo ed esclusivamente dagli utenti, sulla base delle proprie necessità.

(b. r.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *