Gio. Giu 20th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Faida di Scampia, primo arresto del 2013 per omicidio

1 min read
Valerio Caiazzo era ricercato per l’assassinio di Gennaro Ricci

Valerio Caiazzo, di 25 anni, ricercato per l’omicidio di Gennaro Ricci, avvenuto il 28 agosto scorso nell’ambito della faida di Scampia, è stato arrestato dagli agenti del locale commissariato al termine di un lungo e movimentato inseguimento. Caiazzo era a bordo di una potente moto: dopo aver cercato di sfuggire alla cattura è caduto a terra ed è stato bloccato dagli agenti che lo inseguivano a bordo delle volanti. E’ ritenuto componente della fazione Abete-Abbinante degli Scissionisti. A Caiazzo, bloccato dagli uomini del commissariato di Scampia guidati dal primo dirigente, Michele Spina, è stato notificato un decreto di fermo del pm per l’omicidio di Gennaro Ricci, ucciso nella “Vela Celeste”, all’inizio della faida di Scampia. L’arresto è scattato nell’ambito dei controlli effettuati in mattinata nell’ambito dell’operazione “Alto impatto” con perquisizioni domiciliari e posti di controllo sul territorio. Nell’agguato del 28 agosto scorso, quando fu ucciso Gennaro Ricci, di 36 anni, altre due persone, che si trovavano probabilmente per caso nella zona, rimasero ferite. La vittima era considerata un emergente nella geografia criminale della zona di Scampia. I killer – tra i quali, secondo l’accusa, anche Caiazzo – giunsero a bordo di un’auto fino alla Vela Celeste e poi a piedi inseguirono Ricci finendolo con un colpo alla testa. Secondo la polizia, l’omicidio di Ricci e quello della settimana precedente di Gaetano Marino, ammazzato a Terracina, hanno dato il via alla nuova faida di Scampia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *