Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Fisco: D’Ambra (Uccli), scongiurare chiusura ufficio entrate di Ischia

Fisco: D’Ambra (Uccli), scongiurare chiusura ufficio entrate di Ischia

Fisco: D’Ambra (Uccli), scongiurare chiusura ufficio entrate di Ischia
Registriamo in questa rubrica le voci e le attivitĂ  dei nostri contatti senza alcuna mediazione, verificando soltanto la veridicitĂ  delle informazioni trasmesseci. Qualche nostro eventuale intervento avrĂ  il solo scopo di garantire una maggiore chiarezza del messaggio.

“L’eventuale chiusura dell’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate a Ischia comporterebbe enormi problematiche per quei professionisti che hanno un contatto quotidiano con gli uffici fiscali, e significherebbe un aggravio dei costi per la popolazione nonché l’interruzione della continuità territoriale, tutelata dall’articolo 3 comma 2 della Costituzione, quando le condizioni meteo non permetterebbero di recarsi a Napoli”. Lo ha detto Piero D’Ambra, presidente dell’Uccli – Unione commercialisti e consulenti del lavoro dell’Isola d’Ischia.
“Il 27 giugno il governo Monti ha emanato un decreto legge che prevede la chiusura degli Uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate nelle province con meno di 350mila abitanti, e di quelle strutture con numero di dipendenti in servizio inferiore a 30. Il decreto non è stato ancora convertito in legge, ma l’Agenzia ha già provveduto a chiudere 17 uffici e il direttore generale Attilio Befera ha dichiarato il provvedimento ne interesserà 40”.
“Il caso di Ischia – continua D’Ambra – è particolare: senza l’Ufficio territoriale saremmo totalmente isolati, perdendo in questo modo un secolo di conquiste per un’isola che conta circa 70.000 residenti e rappresenta un vero e proprio distretto turistico e industriale del Sud Italia, grazie alle cinque milioni di presenze annuali, pari al 33% dell’intero indotto della Regione Campania”.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3626

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto