Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Flagello sociale della lebbra, convegno col ministro Balduzzi

Flagello sociale della lebbra, convegno col ministro Balduzzi

Flagello sociale della lebbra, convegno col ministro Balduzzi

FIRMA ACCORDO TRA CARABINIERI N.A.S E REGIONE TOSCANAUn convegno per parlare a 360 gradi del flagello lebbra, troppo trascurato dai mass media. Anche il ministro della Salute Renato Balduzzi e il suo omologo della Repubblica di Liberia, Walter T. Gwenigale, saranno tra i relatori dell’incontro etico – scientifico in programma il 25 gennaio presso la Sala della Conciliazione del Palazzo Lateranense in Piazza S. Giovanni in Laterano 6/a (dalle 15,30 alle 19,00) sul tema “Lebbra: flagello o malattia? Profili medico-epidemiologici. Aspetti sociali, politici ed umanitari”. Sarà un simposio che metterà in luce, inoltre, il contributo della scuola medica salernitana, grazie al coordinamento scientifico del dottor Domenico Della Porta, direttore del Dipartimento Prevenzione dell’Asl di Salerno. L’appuntamento è stato organizzato in concomitanza con le celebrazioni per la 60° Giornata Mondiale dei malati di Lebbra dall’Ambasciata del Sovrano Militare Ordine di Malta presso la Repubblica di Liberia in collaborazione con il Centro per la Pastorale della Salute del Vicariato di Roma e con l’apporto dell’Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau, dell’Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani e della Federazione Nazionale Ordini Medici Chirurghi e Odontoiatri. Tra i partecipanti l’Ambasciatore del Sovrano Militare Ordine di Malta presso la Repubblica di Liberia, Pierluigi Nardis, monsignor Andrea Manto, Direttore del Centro per la Pastorale della Salute del Vicariato di Roma, Albrecht Freiherr von Böselager, Grande Ospedaliere del Sovrano Militare Ordine di Malta, monsignor Lorenzo Leuzzi, Vescovo Ausiliare di Roma, delegato per la Pastorale della Salute e tante altre personalità del mondo delle istituzioni, della sanità e della cooperazione internazionale. La manifestazione si propone di aprire uno squarcio di luce sulla gravissima situazione in cui versa il Paese africano, uscito da una lunga e sanguinosa guerra civile, che non dispone di risorse per assicurare standard minimi di assistenza ai propri cittadini. Di qui la campagna di sensibilizzazione e le numerose iniziative di solidarietà messe in campo dall’Ambasciata del Sovrano Ordine Militare di Malta.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3645

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto