Lun. Set 16th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

Genoa-Fiorentina, dopo trent’anni i “viola” espugnano il Marassi

2 min read
Tempi bui per la squadra di Del Neri che domenica va in trasferta a Siena

Mancava da trent’anni una vittoria della Fiorentina a Genoa; stasera è arrivata senza colpo ferire.
Genoa ancora in panne. Con una condotta di gara accorta e diligente la Fiorentina espugna “Marassi” e si propone come quinta forza del campionato, che significa coppa UEFA, con un solo punto di distacco dalla Lazio. Il gol che decide la partita è opera di Pasqual. Il difensore su lancio lungo di Cuadraro dalle retrovie è bravissimo ad anticipare l’uscita di Frey, apparso nell’occasione poco tempestivo, e a insaccare a porta vuota. Nella circostanza l’intera difesa del Genoa deve recitare il mea culpa.
La partita è risultata molto combattuta fin dai primi minuti, ma è la Fiorentina a mettere subito in chiare le sue intenzioni di vittoria. A centrocampo Pizarro risulta elemento determinante e dal suo piede partono tutte le azioni di rilievo della squadra viola; l’ex regista giallorosso può contare sull’apporto dello spagnolo Borja Valero che è in giornata di grazia. Il Genoa di Del Neri gioca a sprazzi e non riesce quasi mai a rendersi pericoloso in avanti dove Immobile, orfano dell’appoggio di Borriello, deve vedersela con una difesa agguerrita che gli concede pochi spazi. Ciò nonostante il giovane attaccante, scuola juventina ma di origine torrese, in più di una occasione va ad un passo dal gol, senza però essere eccessivamente fortunato.
La Fiorentina è spietata. Cuadraro è l’elemento che maggiormente interpreta alla perfezione la verticalizzazione del gioco; il raddoppio potrebbe essere cosa fatta ma un servizio in velocità del colombiano per Ljajic viene sprecato da quest’ultimo a tu per tu con il portiere Frey.
Poi sale in cattedra uno strepitoso Jovetic (foto)che incanta la platea con giocate di grande classe che non sono sfruttate in zona gol da Ljajic apparso evanescente in zona gol.
Nella seconda parte della gara è sempre la Fiorentina a sfiorare il raddoppio con un’azione di Ljajic servito alla perfezione da Jovetic. Il portiere Frey si salva con una parata prodigio.
Tempi bui per il Genoa e per il suo allenatore Del Neri che domenica saranno impegnati nella difficile trasferta di Siena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *