Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » In evidenza » Gentiloni: «Nessun Paese è al sicuro, ma non ci arrendiamo al terrorismo»

Gentiloni: «Nessun Paese è al sicuro, ma non ci arrendiamo al terrorismo»

Gentiloni: «Nessun Paese è al sicuro, ma non ci arrendiamo al terrorismo»

Il premier apre l’evento di Cl e parla anche delle sfide del governo: «Il lavoro ai giovani è la priorità: studiamo nuove norme choc e incentivi stabili». Poi migranti e ius soli

da Il Corriere della Sera del 20/08/17

Il primo pensiero è per Barcellona: «Siamo al loro fianco e abbracciamo le famiglie dei nostri connazionali che hanno perso la vita». Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni inizia il suo intervento di apertura del Meeting di Comunione e liberazione a Rimini con una riflessione sul terrorismo di matrice islamista, che ha colpito a Barcellona.
«Daesh è stato sconfitto ma la sua minaccia continua e riguarda tutti», riflette il premier, già ministro degli Esteri nello scorso governo. «Non credo alla propaganda del singolo sito jihadista», aggiunge poi, relativamente alle minacce rivolte all’Italia, «ma nessun Paese e quindi nemmeno il nostro può sentirsi al riparo da questa minaccia. Difenderemo sempre la nostra libertà ma non dimentichiamo di ringraziare le forze dell’ordine che ogni giorno lavorano perché possiamo continuare a vivere liberi».

Continua su: http://www.corriere.it/politica/17_agosto_20/gentiloni-nessun-paese-sicuro-ma-non-ci-arrendiamo-terrorismo-3bc43f60-85b0-11e7-b1e0-e6345c4f0510.shtml?intcmp=notifiche_push_corriere

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 3442

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto