Lun. Ago 19th, 2019

I Confronti

Inserto di SalernoSera

“Gesù è più forte della camorra” oggi al Suor Orsola

2 min read
"Gesù è più forte della camorra” approda all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Il libro di don Aniello Manganiello e Andrea Manzi sarà presentato questo pomeriggio, alle ore 16, nell'ambito delle attività didattiche del Master in Scienze Criminologiche, investigative e politiche della sicurezza. 
Discuteranno del libro: don Aniello Manganiello, ex parroco della Chiesa di Santa Maria della Provvidenza di Scampia; Silvio Lugnano, direttore scientifico del Master in Scienze criminologiche, investigative e politiche della sicurezza dell'Università Suor Orsola Benincasa; Isaia Sales, docente di Storia della criminalità organizzata nel Mezzogiorno d'Italia al Suor Orsola. Sarà assente perché convalescente Andrea Manzi, giornalista, autore di saggi, poesie e scritti per il teatro, coautore del volume.

“Gesù è più forte della camorra” approda all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Il libro di don Aniello Manganiello e Andrea Manzi sarà presentato questo pomeriggio, alle ore 16, nell’ambito delle attività didattiche del Master in Scienze Criminologiche, investigative e politiche della sicurezza. 
Discuteranno del libro: don Aniello Manganiello, ex parroco della Chiesa di Santa Maria della Provvidenza di Scampia; Silvio Lugnano, direttore scientifico del Master in Scienze criminologiche, investigative e politiche della sicurezza dell’Università Suor Orsola Benincasa; Isaia Sales, docente di Storia della criminalità organizzata nel Mezzogiorno d’Italia al Suor Orsola. Sarà assente perché convalescente Andrea Manzi, giornalista, autore di saggi, poesie e scritti per il teatro, coautore del volume.
Il libro di Manzi e Manganiello ripercorre i sedici anni di don Aniello a Scampia: anni vissuti al fianco degli abitanti del quartiere, condividendone i problemi, prestando aiuto ai malati di Aids, ai tossicodipendenti, portando avanti battaglie sociali. Una presenza costante sul territorio, un vero e proprio punto di riferimento che arriva a visitare le case di camorristi, ad ascoltarli, a ottenerne la fiducia e talvolta perfino a convertirli. Ma don Aniello e il suo modo di fare diventano ben presto scomodi, oggetto di continue minacce. Il sacerdote si ritrova con nemici nell’amministrazione comunale e negli alti ranghi ecclesiastici, a suo giudizio non sufficientemente impegnati dalla parte dei più deboli, nonostante i numerosi proclami. Gli scontri culminano, nel 2010, con la decisione della Congregazione dei Padri Guanelliani di allontanare don Aniello dal “suo” rione, spostandolo a Roma, in una parrocchia borghese del quartiere Prati, dove aveva operato per anni. L’allontanamento di don Aniello da Scampia desta scalpore e l’attenzione dei media nazionali e locali.
“Gesù è più forte dalla camorra. I miei sedici anni a Scampia tra lotta e misericordia” è un vero e proprio diario dei sedici anni, vissuti in prima linea, di don Aniello a Napoli. Ma il libro è anche un richiamo forte a chi parla di legalità, moralità, non violenza, come concetti astratti, tenendosi lontano dalla realtà del quartiere; è una testimonianza autentica di ciò che significa nascere, vivere e morire a Scampia.

(b.r.)

 

1 thought on ““Gesù è più forte della camorra” oggi al Suor Orsola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *