Home
Il blog de IConfronti utilizza cookie di servizio e di analisi. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Più informazioni.
Tu sei qui: Home » MummyBook » Giocando si impara …

Giocando si impara …

Giocando si impara …
di Nicoletta Tancredi

bambLa mamma è una sola.
È per questo che se sento chiamare “mammaaaa!” rispondo subito “dimmi, amore”.
Ma capita spesso che Paola mi dica: “ma no, mamma, Camilla sta chiamando ME, stiamo giocando a mamma e figlia!”
“Ah d’accordo” – rispondo io, anche rincuorata.
È come se avessi una sostituta per un po’!
E così continuo a rassettare in cucina.
Mentre mi perdo nei miei pensieri… (mammmaaaaaa)
Tanto da rispondere ancora: “Cami, cosa c’è?”.
E lei: “ma io chiamato Paola mamma, no tu, mamma mamma!”
“Già, scusami, l’avevo dimenticato”.
E allora mi tiro fuori.
Rassetto in cucina (mammaaaa, mammaaaaa…), sistemo i giocattoli (mammaaaaa, mammmaaaaa), senza mai intervenire, preparo la cena (mammaaaaa, mammaaa)…
20150910_3986470gdfgdfAh quante cose si riescono a fare quando giocano tra di loro  (mammmaaaaaa)!
Sì, magari mettono un po’ in disordine (mammmaaaaaa) …
Giocano a lavarsi (mammmaaaaaa), vestirsi, (mammmaaaaaa), andare a scuola, (mammmaaaaaa), addirittura a fare le passeggiate al parco (mammmaaaaaa)…
Camilla continua a chiamare, ma io non vado, non voglio interrompere il gioco e la complicità che lo contraddistingue.
Fin quando il tono di Camilla d’un tratto si fa più urgente e urla: “Mamma vera, mamma vera!”…
Vado a vedere.
La mamma per finta l’ha lasciata nel corridoio.
Legata nel passeggino.
Ed è andata a colorare.

Piccole e (in)confutabili verità di Mummybook

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 135

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto