Home
Tu sei qui: Home » Archivio » Giovane ‘giustiziato’ sotto casa dopo una lite a Napoli

Giovane ‘giustiziato’ sotto casa dopo una lite a Napoli

Giovane ‘giustiziato’ sotto casa dopo una lite a Napoli

Un giovane, Ciro Varrello, di 24 anni, è stato ucciso a colpi di pistola nella zona di San Giovanni a Teduccio, periferia est di Napoli. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri Varrello è stato ferito da almeno tre colpi di pistola esplosi da due sconosciuti in via dell’Alveo Artificiale, poco distante da casa sua. Trasportato al Loreto Mare, è morto poco dopo. Secondo alcuni testimoni Varrello sarebbe stato visto discutere animatamente prima dell’agguato. La giovane vittima – secondo quanto riferito da alcuni testimoni – aveva avuto un’animata conversazione con due persone a bordo di uno scooter prima di essere ucciso. Poco dopo i resti di un ciclomotore dato alle fiamme è stato trovato all’interno di un capannone a Ponticelli: i carabinieri ne stanno accertando la compatibilità con quello presente sulla scena del delitto. Varrello aveva alcuni precedenti di poco conto. La rabbia dei familiari della vittima è esplosa al pronto soccorso dell’ospedale “Loreto Mare” dove era stato ricoverato in fin di vita. Sul delitto indagano i carabinieri della compagnia di Poggioreale. Varrello a febbraio di due anni fa era stato ferito alle gambe per una questione di donne. Secondo gli investigatori l’uomo ucciso oggi con tre colpi di pistola da qualche tempo non aveva buone frequentazioni. Varrello era disoccupato ed è stato ucciso a pochi metri da casa sua.

Informazioni sull'Autore

Numero di voci : 1292

Lascia un Commento

© 2012 iConfronti-inserto di Salernosera (Aut. n. 26 del 28/11/2011). Direttore: Andrea Manzi. Contatti: info@iconfronti.it

Scroll in alto