G.A., una vita per la letteratura

G.A., una vita per la letteratura
Il critico letterario e saggista Giuseppe Amoroso
Il critico letterario e saggista Giuseppe Amoroso

In questo spazio il prof. Giuseppe Amoroso, uno dei più autorevoli critici e letterati italiani e il più importante studioso di Giovanni Prati, recensirà opere di teatro, narrativa e poesia per i lettori de IConfronti.

________ *** ________

Professore ordinario di Letteratura italiana presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Messina, ha dedicato la sua attività di ricerca in particolare alla letteratura dell’Ottocento e del Novecento, lavorando sia sul versante dell’analisi filologica e del recupero dei testi, sia sul versante più propriamente critico. Si ricordano i suoi studi su Prati e sul secondo Romanticismo, sulla prosa epistolare dei patrioti dell’Ottocento, sul surrealismo italiano, e ancora, su narratori e poeti quali Bontempelli, Delfini, Buzzati, Berto, D’Arrigo, Piccolo, Scotellaro, Ruffato, Cattafi. La sua attenzione si è rivolta alla letteratura contemporanea, in vista di una sistematica mappatura (strutturale, tematica, stilistica) della narrativa italiana avviata nel 1970 con il volume Sull’elaborazione di romanzi contemporanei (Milano, Mursia) e affiancata da una ricca serie di scritti su riviste, nonché di monografie (su Prisco, Brancati, Tecchi), saggi pubblicati per “I Contemporanei” di Lucarini e “Novecento” di Marzorati, e interventi in Convegni (tra questi ricordiamo: Salvatore Quasimodo. La poesia nel mito e oltre, 1986; “I canti di Pan”, 1988; Quasimodo e il post-ermetismo, 1989; Lucio Piccolo: la figura e l’opera, 1990; Lucio Piccolo. Giuseppe Tomasi: le ragioni della poesia, 1999; Horcynus Orca: tra il “sentitodire” e il “vistocogliocchi”, 1999). Autore di numerose prefazioni per gli “Oscar Mondadori”, a lungo collaboratore di riviste quali “Humanitas”, “Convivium”, “Galleria”, “Il Baretti”, “Letteratura”, “Le parole e le idee”, “Persone”, “La rassegna di cultura e vita scolastica”, nonché di quotidiani come “Il Messaggero”, e direttore della collana di narrativa “Scacchiera” della Rubbettino, scrive attualmente per “Avvenire”, “Il Tempo”, “Roma”, “Gazzetta del Sud”, “Letture”, “Corriere della Sera”.

Pubblicazioni

Il realismo magico di Bontempelli (Messina, 1959), Lettere di patrioti italiani del risorgimento (Bologna, Cappelli, 1960), Mio figlio! di S.Farina. Edizione critica (Messina-Firenze, 1966), Itinerari stilistici di Tecchi (Firenze, Le Monnier, 1970), Giovanni Prati. Voci borghesi e tensione romantica (Napoli, Giannini, 1973), Bonaventura Tecchi (Firenze, La Nuova Italia, 1976), Scritti inediti e rari di G.Prati (Bologna, Cappelli, 1977), Michele Prisco (Firenze, La Nuova Italia, 1980), Narrativa italiana 1975-1983 con vecchie e nuove varianti (Milano, Mursia, 1984), Lucio Piccolo. Figura d’enigma (Milano, Scheiwiller, 1988), Narrativa italiana 1984-1988 (Milano, Mursia, 1989), La biblioteca di Shaharazàd (Brescia, Morcelliana, 1990), La mappa della luna (Brescia, Morcelliana, 1991), La bussola e il sogno (Brescia, Morcelliana, 1992), Per quella voce, quel nulla (Brescia, Morcelliana, 1993), Il cenacolo degli specchi (Caltanisetta, Sciascia, 1997), Il notaio della Via Lattea (Caltanisetta, Sciascia, 2000), Le sviste dell’ombra (Soveria Mannelli, Rubbettino, 2002), Solo se inganno (Soveria Mannelli, Rubbettino, 2004), Forse un assedio (Soveria Mannelli, Rubbettino, 2004). Per il volume La realtà e il sogno (Roma, Lucarini), curato da G.Mariani e M.Petrucciani, ha pubblicato nel 1987 i seguenti profili: Nanni Balestrini, Giuseppe Berto, Alberto Bevilacqua, Raffaello Brignetti, Giuseppe Cassieri, Fausta Cialente, Stefano D’Arrigo, Michele Prisco, Antonio Puddu, Domenico Rea, Nerino Rossi, Carmelo Samonà, Edoardo Sanguineti, Salvatore Satta, Giorgio Saviane, Carlo Sgorlon, Enzo Siciliano, Saverio Strati, Fulvio Tomizza, Dante Troisi, Ferruccio Ulivi, Francesco Volpini, Lucio Mastronardi, Paolo Volponi, Bruno Modugno, Gino Montesanto, Guido Morselli, Anna Maria Ortese, Ottiero Ottieri, Goffredo Parise, Roberto Pazzi, Antonio Pizzuto, Elsa De Giorgi, Eurialo De Michelis, Umberto Eco, Enrico Emanuelli, Melo Freni, Guido Ghersi, Mario Grasso, Alberto Lecco, Luigi Malerba, Silvio D’Arzo, Vincenzo Consolo, Carlo Cassola, Gesualdo Bufalino, Giuseppe Bonura, Alberto Arbasino, Antonio Altomonte.

redazioneIconfronti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *